Truffa a mezzo internet: compra un escavatore e i venditori spariscono

E' successo ad un signore di Castellina Marittima, che così si è rivolto ai Carabinieri di Riparbella. Individuati i due responsabili attraverso la proprietà della carta postepay ricaricata. Erano spariti per 200 euro

Incauto acquisto da parte di un cinquantenne di Castellina Marittima, il quale ha subito una truffa a mezzo internet. Voleva acquistare un escavatore ad un prezzo molto vantaggioso sul sito subito.it, ma quando ha pagato tramite ricarica postepay una caparra di 200 euro gli inserzionisti sono spariti. Era stato invitato a decidersi in fretta, in quanto dato il prezzo molto basso c'era un grande interesse sull'articolo. L'uomo così si è deciso ed ha pagato, per poi non rintracciare più i venditori.

E' accaduto lo scorso novembre. Due settimane dopo il fatto l'uomo si è rivolto ai Carabinieri di Riparbella che a seguito delle indagini hanno individuato e deferito in stato di libertà per il reato di truffa due trentenni di Reggio Calabria. I militari invitano a fare grande attenzione in questi casi: è bene ricordarsi di raccogliere qualche informazione prima di procedere con l’acquisto su di un sito che non si conosce bene e sul quale non si è mai acquistato, e consultare i vari blog può far avere delle informazioni utili. Inoltre si deve verificare se il sito su cui si effettua il pagamento è protetto dal certificato Ssl per crittografare i propri dati in rete, generalmente l’indirizzo web inizia con https:// e non con https://.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Cisanello, tragico tamponamento tra auto: neonato perde la vita

  • Lungarno Pacinotti: cede la paratia e precipita dalle spallette

  • Prenotazione Cup, servizio sospeso su tutto il territorio

  • Liceo Galilei di Pisa: studenti denunciano offese ricevute dai professori

  • Concorso in Regione: 84 posti per assistente amministrativo

Torna su
PisaToday è in caricamento