Cronaca

Truffe agli anziani: parte la campagna di sensibilizzazione di Prefettura e Anap

Saranno previsti incontri con la diffusione di vademecum e dépliant, l'appello è di rivolgersi alle forze dell'ordine per atteggiamenti sospetti e situazioni di pericolo

Nella mattinata odierna, il Prefetto di Pisa, Giuseppe Castaldo, ha illustrato ai sindaci dei comuni della provincia la nuova campagna contro le truffe agli anziani avviata dalla Prefettura assieme all’Anap, l’Associazione nazionale anziani e pensionati di Confartigianato. L’evento si è svolto a Palazzo Medici ed ha visto la partecipazione, oltre che dei vertici delle Forze dell’ordine, del presidente della Provincia Massimiliano Angori, dell’assessore alla sicurezza del Comune di Pisa Giovanna Bonanno e del presidente nazionale di Confartigianato-Anap Giampaolo Palazzi.

L’iniziativa si muove nell’ambito della 4° Campagna nazionale promossa dal Ministero dell’interno e fa seguito all’analisi condotta sul tema nel corso degli ultimi Comitati provinciali Ordine e Sicurezza pubblica. In aumento infatti risulta il numero degli anziani che vivono da soli, spesso in una situazione di isolamento e, quindi, di vulnerabilità, che li espone a fenomeni di criminalità. L’obiettivo è consolidare un più stretto rapporto tra questa fascia, sempre più numerosa, della popolazione ed i responsabili della sicurezza, incentivando comportamenti di auto protezione in grado di ridurre il rischio di vittimizzazione.

La tutela non viene svolta sul fronte patrimoniale, ma anche per quello psicologico. Per non pochi anziani, infatti, l’esperienza vissuta finisce per incidere sul proprio stile di vita, alimentando un senso di insicurezza e di timore. In questa ottica è apparso opportuno valorizzare l’apporto dei comuni nell’organizzazione di un calendario di momenti di incontro, programmati a livello provinciale con l’intervento di Confartigianato e con la partecipazione delle Forze di polizia e delle autorità locali. Nel corso di questi eventi, potranno essere distribuiti vademecum e dépliant, con suggerimenti e accorgimenti da adottare per difendersi dai rischi di truffe o raggiri che potrebbero verificarsi in casa, per strada, sui mezzi di trasporto, nei luoghi pubblici o utilizzando Internet. Il messaggio da veicolare agli anziani è quello di rivolgersi sempre con fiducia alle Forze di polizia per segnalare atteggiamenti sospetti e situazioni di pericolo, alimentando inoltre una maggiore consapevolezza della necessità di denunciare eventuali reati subiti.

"Voglio sottolineare - commenta il Prefetto Castaldo - che è di strategica importanza valorizzare l’apporto integrato che i vari soggetti in campo possono dispiegare nella lotta ad una pratica criminale che risulta particolarmente odiosa. Sono queste iniziative che danno concreto corpo alla sicurezza partecipata, quale strumento organico per convogliare il contributo di tutti sul comune obiettivo di elevare i livelli di sicurezza e, per questa via, la complessiva qualità della vita". Il Prefetto ha infine chiesto agli enti locali la disponibilità a predisporre punti informativi per gli anziani anche nelle piazze e nei mercati.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Truffe agli anziani: parte la campagna di sensibilizzazione di Prefettura e Anap

PisaToday è in caricamento