Sabato, 18 Settembre 2021
Cronaca

Allarme truffe nel periodo di Pasqua: Enel mette in guardia i cittadini

La compagnia ricorda che i propri operatori sono in possesso di un tesserino plastificato con foto e dati di riconoscimento. Inoltre la riscossione delle bollette non avviene a domicilio. Per verificare l’identità degli operatori di aziende partner c'è un numero verde

Nel periodo pasquale aumenta anche a Pisa e provincia il rischio di truffe perpetrate da sconosciuti che, camuffandosi per dipendenti Enel, bussano alle porte con la scusa di riscuotere presunte bollette non pagate. Tali tentativi danneggiano spesso gli anziani, in particolar modo nelle città e nei centri rurali.

A questo proposito, Enel comunica che i propri dipendenti sono in possesso di un tesserino plastificato con foto e dati di riconoscimento, al pari degli agenti specializzati di Enel Energia – Società del gruppo Enel che opera sul mercato libero – i quali presentano a domicilio le nuove offerte commerciali. Enel ricorda altresì che nessuna forma di riscossione viene effettuata al domicilio del Cliente, essendo a tal fine abilitati esclusivamente i canali conosciuti: bollettino postale, banca o carta di credito e bancomat da utilizzare presso gli sportelli automatici, puntolis, pagamento on-line con carta di credito emessa in Italia dagli appositi circuiti, addebiti su c/c bancario o c/c postale.

Per quanto riguarda Enel Energia, attraverso i canali previsti dal mercato libero (negozi Enel Energia, Punti Enel Energia, agenti specializzati, modalità teleseller con offerte telefoniche e canali web) vengono presentate le offerte della Società, che consentono di calibrare i consumi in virtù delle fasce di consumo e di ottenere risparmi. Qualora i cittadini volessero verificare l’identità degli operatori di aziende partner che operano per Enel Energia, possono contattare il numero verde 800 900 860 indicando le generalità e nome dell’agenzia di vendita. Per ogni riferimento i Clienti possono recarsi al Punto Enel di Pisa, in via C. Battisti n. 69, aperto dal lunedì al venerdì dalle ore 8:30 alle 15:00.

Proprio del rapporto con i clienti, del radicamento sul territorio e del nuovo regolamento di conciliazione paritetica si è parlato oggi, al Punto Enel di Firenze, nell’incontro regionale tra Enel e Associazioni Consumatori toscane nell’ambito del road show nazionale che Enel sta promuovendo con i rappresentanti territoriali delle Associazioni Consumatori riconosciute dal CNCU - Consiglio Nazionale Consumatori e Utenti (Acu, Adiconsum, Adoc, Adusbef, Altroconsumo, Assoutenti, Casa del consumatore, Cittadinanzattiva, Codacons, Confconsumatori, Centro Tutela Consumatori e Utenti, Verbraucherzentrale, Federconsumatori, Lega Consumatori, Movimento Difesa del Cittadino, Movimento Consumatori, Unione Nazionale Consumatori).

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme truffe nel periodo di Pasqua: Enel mette in guardia i cittadini

PisaToday è in caricamento