Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca

Volterra, turiste americane disperse: rintracciate dalla Polizia

In gita in auto si erano affidate al navigatore gps che le aveva portate in un bosco distante da zone abitate. Il mezzo poi si è impantanato a causa delle piogge dei giorni scorsi, lasciando in panne le donne

Due giovani turiste americane sono state recuperate ieri dalla Polizia dopo che si sono perse nei boschi nei dintorni del borgo di Mazzolla, a Volterra. A bordo di un'auto noleggiata avevano deciso di esplorare la zona, e così si sono affidate ad un gps che le ha portate su un sentiero sterrato lontano da qualsiasi punto abitato. Il fango ad un tratto ha preso il sopravvento sulla Mini, lasciando le donne sole in mezzo al nulla con il gps inservibile. 

La chiamata al 113 è arrivata intorno alle 14. L'operatore del Commissariato ha avuto il suo bel da fare a tranquillizzare le giovani spaventate ed a spiegare loro come ottenere le informazioni di localizzazione tramite lo smartphone, anch'esso in procinto di esaurire la batteria. Dopo più di un'ora la Polizia di Volterra ha individuato il crinale dove si è bloccata l'auto, ma la strada era impercorribile per i mezzi di soccorso. Così gli agenti hanno percorso circa 800 metri a piedi fra fango e piante.

I agenti giunti sul posto hanno quindi dovuto sbloccare a forza la macchina impantanata. L'intero intervento insieme alle ricerche ha richiesto 3 ore di assistenza. Almeno un bel ricordo per i protagonisti della vicenda: le ragazze, descritte come molto carine, prima di dirigersi verso Firenze, hanno assicurato che sarebbero tornate a Volterra ed hanno lasciato il contatto Facebook ai loro salvatori.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volterra, turiste americane disperse: rintracciate dalla Polizia

PisaToday è in caricamento