San Miniato, Confcommercio: "Sì al rispetto delle regole, ma non si colpiscano gli imprenditori"

Nelle misure anti-Covid l'associazione chiede anche la tutela di un tessuto imprenditoriale

"Mai come in questo momento il rispetto delle regole è e deve restare una priorità assoluta, ma altrettanto prioritaria deve essere la tutela di un tessuto imprenditoriale che in questi anni con lungimiranza, investimenti e sacrifici ha contribuito a rendere San Miniato un modello di eccellenza per vivacità e capacità di attrazione". Il presidente di Confcommercio San Miniato Giovanni Mori difende le attività commerciali e pubblici esercizi all'ombra della Rocca e chiede garanzie e rispetto per gli imprenditori del centro storico.

"I proclami sulla movida e le azioni di alcuni residenti non possono mettere in dubbio la correttezza e la professionalità dei titolari di attività commerciali, bar, locali e ristoranti che si sono sempre spesi per garantire il rispetto delle regole, soprattutto in un momento drammatico come quello che stiamo attraversando. In un contesto così difficile serve il massimo rispetto per le imprese che hanno dovuto sopportare mesi di chiusura, un'imposizione fiscale altissima e che continuano a subire restrizioni alla loro attività. Anziché trovare pretesti e puntare il dito contro, serve l'impegno di tutti per garantire agli imprenditori di poter lavorare in sicurezza, fermo restando il loro scrupoloso rispetto delle regole".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Da questo punto di vista - sottolinea Mori - confidiamo nella collaborazione con il Comune di San Miniato, che in questi anni non è mai venuta meno, in un percorso di partecipazione e condivisione che ha portato a un livello di eccellenza l'offerta commerciale e turistica della città". A questo proposito il responsabile territoriale di Confcommercio Provincia di Pisa, Luca Favilli, commenta favorevolmente l'idea del tavolo di confronto con le associazioni di categoria lanciata dal sindaco Simone Giglioli. "Una proposta che apprezziamo e alla quale auspichiamo venga data attuazione al più presto. Confcommercio sarà presente, come lo è sempre stata, per lavorare a supporto degli imprenditori e permettere a queste attività di assoluto valore di lavorare in piena sicurezza, con un percorso costruttivo e condiviso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana, sfondata quota mille: sono 1145 i nuovi positivi

  • Un lockdown "morbido" tra dieci giorni e l'ipotesi coprifuoco alle 21 in tutta Italia

  • Coronavirus in Toscana, casi positivi in aumento: superata quota 2mila in 24 ore

  • Covid, estetisti e parrucchieri restano aperti: "In questi mesi prova di grande affidabilità e serietà"

  • Positivo al Coronavirus fermato sul treno a Pisa: convoglio sanificato

  • Coronavirus in Toscana, 1290 nuovi casi e 8 decessi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento