Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Sindaco indagato, Ucic-Prc: "La nostra sfiducia è politica, ma sull’aeroporto c’è stata trasparenza"

Il gruppo consiliare di Auletta e Ricci ripercorre la vicenda e spera in una rapida conclusione definitiva dell'inchiesta

Il presidio all'aeroporto del maggio 2014

Incassa la solidarietà del gruppo consiliare di Una città in comune-Prc il sindaco di Pisa Marco Filippeschi, indagato insieme all'ex segretario comunale Angela Nobile, per la vicenda della vendita delle azioni di Sat.

La lista di Marco Ricci e Ciccio Auletta ripercorre tutta la vicenda sottolineando il fatto che il primo cittadino, prima contrario alla fusione con lo scalo fiorentino, alla fine la appoggiò.

"La coalizione Rifondazione Comunista-Una città in Comune è sempre stata nettamente contraria sia alla vendita a Corporacion America delle azioni del Comune di Pisa e di tutti gli altri soci pubblici che avevano la maggioranza di Sat sia, conseguentemente, alla decisione di fondere le due società aeroportuali di Pisa e Firenze - sottolineano dal gruppo consiliare - è opportuno inoltre ricordare che tutte le troppe anomalie di questa vicenda hanno due principali responsabili: Matteo Renzi e il suo giglio magico (il finanziere Marco Carrai su tutti) e il governatore Enrico Rossi. Furono evidenti le forzature da parte del presidente della Regione Toscana e del Pd a livello regionale nella conduzione di un’operazione pretestuosa che aveva l'unico scopo di realizzare la nuova pista di Peretola da 2400 metri, rompendo il patto parasociale tra i soci pubblici ed esautorando il Consiglio Regionale dalle decisioni in merito alla vendita delle proprie quote".

"Proprio per contrastare le pressioni indebite della Regione in quella fase abbiamo approvato nel Consiglio Comunale di Pisa alcuni atti contro l’adesione all’Opa sia proposti dal sindaco e dalla sua maggioranza sia nostri, che però si distinguevano per la nostra assoluta contrarietà sia alla privatizzazione sia alla realizzazione della pista di Peretola anche da 2000 metri - proseguono Ucic-Prc - riteniamo oggi necessario ribadire, di fronte all'inchiesta della magistratura, che tutte queste posizioni e i conseguenti atti furono assunti nella totale trasparenza e con la responsabilità di tutto il Consiglio. Con altrettanta chiarezza non abbiamo in seguito condiviso, e abbiamo quindi apertamente e decisamente criticato, il cambio di rotta del sindaco Filippeschi e della sua maggioranza i quali, dopo l’iniziale opposizione culminata con una manifestazione a difesa dell’aeroporto di Pisa, per dinamiche tutte interne al Partito Democratico e non a difesa di quello che è per noi l’interesse della collettività, ha sposato il progetto della fusione nonché quello della realizzazione della pista da 2400 metri, rinnegando di fatto gli atti precedentemente approvati dal Consiglio Comunale".

"Anche questi passaggi relativi alla fusione sono comunque avvenuti attraverso una discussione consiliare ampia ed articolata - sottolineano ancora - in questi passaggi, è oggi più che mai opportuno ricordarlo, abbiamo criticato pubblicamente in Consiglio Comunale la scelta del sindaco di nominare il segretario generale allora in carica Angela Nobile come membro nel Cda di Sat, per ragioni però tutte politiche che per noi restano comunque valide al di là di qualsiasi inchiesta giudiziaria, in quanto connesse al rapporto che vi deve essere tra soggetto controllore e soggetto controllato. Ci auguriamo quindi che, a fronte della trasparenza con cui si è svolto in Consiglio il dibattito sull’Opa, sulla fusione e sui conseguenti atti e al di là delle posizioni politiche che ciascuno vi ha espresso, si addivenga in tempi rapidi a una conclusione definitiva dell’inchiesta a tutela in primo luogo dei soggetti chiamati in causa, e delle istituzioni che rappresentano. Da parte nostra confermiamo che la nostra sfiducia a questa amministrazione è del tutto politica, e che per quanto attiene alla dimensione giudiziaria ci sentiamo garantiti dalla magistratura e dalla Carta di Pisa che lo stesso Sindaco Filippeschi ha sottoscritto".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindaco indagato, Ucic-Prc: "La nostra sfiducia è politica, ma sull’aeroporto c’è stata trasparenza"

PisaToday è in caricamento