rotate-mobile
Cronaca Pontedera

Pontedera: quattro nuovi ulivi nel giardino dell'istituto 'Marconi'

L'iniziativa si inserisce nell'ambito del progetto 'Coltivare la memoria'

Quattro ulivi sono stati messi a dimora stamani all'interno dell'Iti Marconi di Pontedera, in un giardino nell'area verde vicino al fiume, in una iniziativa che ha coinvolto molte classi dell'istituto. Va avanti, dunque, la realizzazione del 'Giardino per un futuro senza discriminazioni', realizzato dagli studenti e dalle studentesse di 'Vivere la storia', iniziativa che si inserisce nel più ampio progetto 'Coltivare la Memoria', al quale partecipa anche il Comune di Pontedera e arrivato in contemporanea all'Happy Hour della Tecnica e della Scienza, che vede l'istituto aperto per due giorni, mostrando, direttamente con i ragazzi, i progetti realizzati nell'ambito del percorso scolastico. Tantissimi i percorsi da seguire e i laboratori da visitare.

L'acronimo scelto è 'Sow', che ha le iniziali di 'Save Our World' (Salviamo il nostro Mondo) ma che, in inglese, è anche verbo che significa 'Seminare'. Quest'anno la manifestazione ha come tema la sostenibilità e gli obiettivi che ognuno di noi può porsi per migliorare il pianeta sul quale viviamo. Nel corso dell'anno gli studenti hanno svolto numerose lezioni sull'agenda 2030 e l'Iti vuole dare il proprio contributo per raggiungere gli obiettivi e fornire gli stimoli giusti per compiere azioni sostenibili. L'appuntamento con l'Happy Hour delle Tecnica e della Scienza, oltre che nella giornata di oggi, è anche per domani dalle 8,30 alle 12,30 e dalle 14 alle 18.

Proprio in contemporanea all'evento, tornato in presenza dopo due anno di pandemia, si è scelto di arricchire il giardino della scuola, con le nuove piantumazioni, effettuate in collaborazione con i Carabinieri Forestali. Dopo il primo albero, in memoria di Giuseppe Dani, i quattro ulivi messi a dimora oggi sono stati intitolati a Julia 'Butterfly' Hill, giovane ambientalista americana, ricordata per aver salvato una sequoia della foresta di Headwaters in California, restando sull’albero a rischio della propria vita per 738 giorni, a Costantino Baratta, pescatore che ha tratto in salvo dodici migranti dopo il naufragio di una imbarcazione, a Billie Jean King, tennista che si è battuta per vedere riconosciuta la parità di genere nel proprio sport ed infine ad Olympe de Gouges, drammaturga e rivoluzionaria francese che pubblicò la Dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina nel 1791.

Gli studenti impegnati in questo percorso sono stati coordinati dalle professoresse Leonella Cerretini, Francesca Gori e Letizia Puma. Presente alla giornata l'assessore alle Politiche educative del Comune di Pontedera Francesco Mori, che ha sottolineato "l'entusiasmo dei giovani, che dimostra il rigore col quale state portando avanti quello che fate" e, riguardo all'area verde, "l'importanza di prendersi cura di una zona che sarà aperta alla città". "Perchè - ha aggiunto il dirigente scolastico Pierluigi Robino commentando le intitolazioni di oggi - è necessario conoscere le vicende del passato per guardare al futuro".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera: quattro nuovi ulivi nel giardino dell'istituto 'Marconi'

PisaToday è in caricamento