Cronaca

Luoghi del Cuore FAI, ultimo mese per votare: la Stazione Marconi seconda in Toscana

Fino al 15 dicembre si possono votare i luoghi italiani da non dimenticare. Ai vincitori andranno dei finanziamenti per contribuire al recupero

La Stazione Marconi di Coltano è al secondo posto regionale de 'I luoghi del cuore FAI'. Manca infatti un mese alla conclusione della 10ª edizione dell censimento nazionale dei luoghi da non dimenticare promosso dal Fondo Ambiente Italiano in collaborazione con Intesa Sanpaolo. Fino al 15 dicembre sarà possibile votare i propri luoghi più amati e contribuire così a tutelarli, farli conoscere o salvarli da degrado e abbandono.

Superata la soglia di un milione e trecentomila voti ricevuti la classifica dei luoghi più amati dagli italiani è in costante movimento. I totale sono oltre 36mila i luoghi segnalati. Al primo posto della classifica nazionale provvisoria, consultabile sul sito www.iluoghidelcuore.it, si trova ora la Ferrovia Cuneo-Ventimiglia-Nizza: i molti voti ricevuti le hanno permesso di scalzare il Castello di Sammezzano a Reggello (FI), sceso in seconda posizione dopo molti mesi in testa. Sale al terzo posto la Via delle Collegiate di Modica (RG).

La classifica definitiva verrà comunicata entro la metà di marzo 2021. Dopo l’annuncio dei risultati finali, a fronte della presentazione di un progetto concreto, verranno assegnati rispettivamente 50mila, 40mila e 30mila euro ai primi 3 luoghi classificati e 20mila euro al bene al primo posto delle classifiche speciali 'Italia sopra i 600 metri' e 'Luoghi storici della salute'; inoltre al luogo più votato via web sarà destinato un video, storytelling o promozionale, curato dal FAI.

Tutti i proprietari - pubblici o non profit - e i portatori di interesse dei luoghi che al termine del censimento avranno ricevuto almeno 2.000 voti potranno inoltre accedere al Bando per la selezione degli interventi e presentare alla Fondazione una richiesta di restauro, valorizzazione o istruttoria di cui verrà poi valutata l’idoneità a ricevere i fondi resi disponibili da Intesa Sanpaolo nell’ambito del progetto. "In molti casi - sottolineano dal Fondo Ambiente Italiano - la visibilità ottenuta dai luoghi più votati può inoltre portare alla nascita di collaborazioni virtuose tra istituzioni e stakeholder del territorio e stimolare lo stanziamento di ulteriori contributi".

Oltre al Castello di Sammezzano a Reggello (Fi) e alla Stazione Marconi di Coltano (Pi) tra gli altri luoghi del cuore più votati della Toscana troviamo: Abbazia di San Galgano, Chiusdino (SI); Villa Medicea Ambrogiana, Montelupo Fiorentino (FI); Chiostro di Buggiano Castello (PT); Borgo di Vico Pancellorum e pieve romanica, Bagni di Lucca (LU); Terme del Corallo, Livorno.

La Stazione Marconi

La Stazione radiotelegrafica Guglielmo Marconi a Coltano venne inaugurata nel 1911 alla presenza del celebre scienziato, chiamato da re Vittorio Emanuele III. Qui fu ricevuto l’SOS del Titanic e, nel 1931, partì proprio da Coltano il segnale che accendeva le luci del Cristo Redentore a Rio de Janeiro. Fino al 1940 fu un centro regolarmente attivo e utilizzato per comunicazioni in tutto il mondo, ma durante la Seconda Guerra Mondiale le sue antenne furono distrutte e mai più ripristinate. Di proprietà demaniale, l’edificio si trova in stato di abbandono e ha subito diversi crolli.

Già classificata tra le prime posizioni al censimento del FAI 2010, la stazione avrebbe dovuto essere recuperata per assumere una funzione di supporto alla ricerca scientifica universitaria. Per mancanza di fondi, nessun intervento è però mai stato realizzato, a parte una messa in sicurezza effettuata nel 2018. Il comitato 'Marconi Labs Coltano' partecipa a questa edizione de 'I Luoghi del Cuore' auspicandone la riqualificazione.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luoghi del Cuore FAI, ultimo mese per votare: la Stazione Marconi seconda in Toscana

PisaToday è in caricamento