Ultraleggero caduto a Cascina: spunta una strana coincidenza

Il primo cittadino cascinese si è recato ieri sera sul luogo della tragedia: nel 2011 ricorrono i 100 anni dalla morte dell'aviatore di Cascina Cei. Era morto schiantandosi al suolo

I resti del velivolo

Visibilmente scosso dalla tragedia il sindaco di Cascina Alessio Antonelli che, ieri sera, si è precipitato sul luogo della caduta dell'ultraleggero, a Latignano, per manifestare la vicinanza dell'amministrazione comunale, ancora prima che si conoscesse l'identità delle vittime.

Poi, una volta saputo che uno dei due occupanti del veicolo, Roberto Ragaglia, era il padre di Lorenzo, consigliere comunale del Pd, lo sgomento è stato ancora maggiore.

"In un primo momento il pensiero è andato alle due famiglie colpite dal tremendo lutto - ha affermato il primo cittadino Antonelli - quando ho saputo chi era una delle vittime, il dispiacere è aumentato: Lorenzo è un compagno di viaggio e siamo vicini a lui e alla famiglia in questa tragedia, così come mi stringo attorno anche ai parenti dell'altra persona deceduta".

E' singolare che questa tragedia sia avvenuta proprio nell'anniversario dei 100 anni dalla morte del cascinese Giuseppe Cei, pioniere del volo e primo aviatore toscano, che si schiantò con il suo aereo, nei pressi di Parigi,  il 28 marzo 1911, in seguito alla rottura dei comandi del suo velivolo. 

Roberto Ragaglia e Bruno Aramini volavano abitualmente insieme: entrambi infatti avevavo la passione per il volo, e proprio il cascinese Ragaglia era un ingegnere aeronautico: era suo l'ultraleggero caduto, un modello costruito artigianalmente che ieri sera, per cause ancora da accertare, si è schiantato al suolo incendiandosi.

Le fiamme non hanno lasciato scampo ai due uomini che sono rimasti carbonizzati, tanto che il riconoscimento in un primo momento è risultato difficoltoso. Poi una volta risaliti al luogo di partenza del velivolo (l'aviosuperficie di Grecciano), anche l'identità delle due vittime è stata svelata.

Le due salme sono a disposizione dell'Istituto di Medicina Legale di Pisa dove nelle prossime ore verrà effettuata l'autopsia. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, approvato il decreto scuola: ecco cosa cambia

  • Coronavirus, l'emergenza ferma il Giugno Pisano: saltano Luminara, Gioco del Ponte e Palio

  • In Toscana scatta l'obbligo delle mascherine: chi deve indossarle e in quali occasioni

  • Emergenza Coronavirus: distribuzione di mascherine a domicilio per i cittadini pisani

  • Coronavirus, i balneari pisani attendono con fiducia la bella stagione

  • Coronavirus: 175 nuovi casi in Toscana, il numero dei guariti supera i deceduti

Torna su
PisaToday è in caricamento