rotate-mobile
Domenica, 21 Aprile 2024
Cronaca

Un "graffitaro" toscano a capo verde | Ozmo partecipa al Festival Sete Sóis Sete Luas

Lo street artist toscano OZMO parte alla conquista di Capo Verde

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Prossima fermata: Capo Verde!

La street art italiana di OZMO alla conquista dell'arcipelago africano

São Filipe, Isola di Fogo - dal 31 ottobre al 4 novembre

Ribeira Grande, Isola di Santo Antão - dal 6 al 10 novembre

Un novembre molto caldo per la street art italiana: grazie alla programmazione artistica internazionale del Festival Sete Sóis Sete Luas, OZMO, incontestato pioniere del graffiti writing made in Italy, realizzerà degli interventi di arte urbana a Capo Verde, nella città di São Filipe (isola di Fogo), dal 31 ottobre al 5 novembre 2013 e a Ribeira Grande (isola di Santo Antão) dal 6 al 10 novembre 2013. Nato a Pontedera, OZMO è uno dei più noti esponenti dell'arte urbana italiana e internazionale. Il Festival Sete Sóis Sete Luas si realizza a Capo Verde grazie al sostegno dei Municipi di Brava, Cidade Velha, Ribeira Grande, São Filipe, Tarrafal, della Regione Istriana e delle Ambasciate del Portogallo e della Spagna a Capo Verde, della Provincia di Pisa, della Segreteria di Stato alla Cultura del Portogallo, del Governo delle Canarie, con l'alto patrocinio della Presidenza della Repubblica di Capo Verde.

São Filipe (isola di Fogo), Capo Verde

dal 31 ottobre al 4 novembre

Interventi di arte Urbana di OZMO + Weaver Lima | Laboratori di creatività gratuiti con i ragazzi di São Filipe

Ribeira Grande (isola di Santo Antão), Capo Verde

Dal 6 al 10 novembre

Interventi di arte urbana di OZMO | Laboratori di creatività gratuiti con i ragazzi di Ribeira Grande

Il suo pseudonimo è OZMO, un nome scelto per l'eleganza della sua forma grafica. Dietro a questo significante aperto a infiniti significati si cela Gionata Gesi, nato a Pontedera nel 1975, considerato uno degli artisti contemporanei di cui l'Italia è più orgogliosa. La sua arte di strada è stata esposta in tutto il mondo, in Belgio, Francia, Messico, Polonia, Russia, Regno Unito, Stati Uniti, e il 31 ottobre, grazie al Festival Sete Sóis Sete Luas, OZMO sarà presente a Capo Verde.

Formatosi all'Accademia di Belle Arti di Firenze, Ozmo è visto come un pioniere della street art capace di omaggiare la tradizione accademica arricchendola con contributi personali e contemporanei. Sorprendenti le sue opere all'aperto, i grandi murales e le installazioni, tutte accomunate da uno stile sofisticato e contenuti profondi; l'iconografia è potente, con forti richiami alla storia dell'arte figurativa, all'alchimia e all'arte sacra. Innumerevoli i premi e riconoscimenti che questo artista toscano ha ricevuto in questi anni, sia in Italia che all'estero.

Con le sue opere, Ozmo ci invita a vedere attraverso le linee, a leggere, sentire e giocare con le nostre percezioni.

Nell'ambito del programma di intercambio artistico del Festival Sete Sóis Sete Luas, insieme all'artista brasiliano Weaver Lima, OZMO realizzerà nel centro storico di São Filipe e Ribeira Grande degli interventi di arte urbana di grande formato e dei laboratori di creatività gratuiti per i ragazzi e i bambini di São Filipe e Ribeira Grande.

IL FESTIVAL

Il legame del Festival con la Repubblica di Capo Verde risale al 1998, anno in cui è iniziata la fruttuosa cooperazione culturale tra queste due realtà. A partire da quell'anno, Capo Verde è diventata una delle mete più importanti per il progetto di intercambio artistico internazionale portato avanti dal Festival, tanto che Jorge Carlos Fonseca, Presidente della Repubblica di Capo Verde, è diventato nel 2012 il Presidente Onorario del Festival Sete Sóis Sete Luas.

Il Festival Sete Sóis Sete Luas nasce nel 1993, inaugurando un positivo e costruttivo scambio culturale tra Italia e Portogallo che nel tempo si è aperto a nuove realtà fino a diventare, oggi, una rete culturale che comprende più di 30 città di 13 diversi paesi del mondo mediterraneo e lusofono: Brasile, Capo Verde, Croazia, Francia, Grecia, Israele, Italia, Marocco, Portogallo, Romania, Spagna, Slovenia e Tunisia. Il Festival coinvolge più di 400 artisti, promuove ogni anno oltre 150 concerti di musica popolare contemporanea accompagnati da esposizioni di arte plastica, attirando una platea cosmopolita di più di 200.000 spettatori. Il suo primo Presidente Onorario è stato il Premio Nobel José Saramago; gli attuali Presidenti Onorari sono il Premio Nobel Dario Fo e il Presidente della Repubblica di Capo Verde José Carlos Fonseca.

Informazioni al pubblico

info@7sois.org

www.7sois.eu

tel. 0587.731532

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un "graffitaro" toscano a capo verde | Ozmo partecipa al Festival Sete Sóis Sete Luas

PisaToday è in caricamento