rotate-mobile
Cronaca Pontedera

Valdera: il nuovo dirigente della Polizia Locale Francesco Frutti si presenta

L'Unione Valdera gli ha conferito la nomina di Comandante generale

Aria di novità all’Unione Valdera. Il presidente Mirko Terreni e i sindaci dei Comuni che fanno parte dell’Unione hanno infatti dato il loro benvenuto al nuovo dirigente della Polizia Locale, Francesco Frutti. Una nomina che, come chiariscono i primi cittadini, è in realtà un investimento che guarda al futuro e che è volto a dare stabilità alla struttura della Polizia Locale.

Francesco Frutti sta infatti già ricoprendo anche l’incarico di Comandante Generale di tutti i Comandi delle Polizie Locali dei Comuni che fanno parte dell’Unione. Il curriculum del neo dirigente parla da solo. A soli 33 anni, Frutti è stato nominato nel 2020 comandante della Polizia Municipale di Campi Bisenzio, il più giovane dell’intera Toscana.

E il neo dirigente dimostra da subito di avere ben chiara l’importanza della sua funzione: “E' un grande onore, ma anche una grande responsabilità ricoprire il ruolo di Dirigente della Polizia Locale Unione Valdera. Prima di tutto desidero esprimere la mia sincera gratitudine per la fiducia che è stata riposta in me. Ringraziamento che va in primis al presidente dell’Unione Mirko Terreni e al sindaco di Pontedera con delega alla sicurezza ed alla Polizia Locale per l’Unione Matteo Franconi, oltre che a tutti i sindaci che in queste settimane ho avuto il piacere di conoscere e con i quali ci sono stati vari colloqui di programmazione ed obiettivi a breve media e lunga scadenza. E' un privilegio servire la comunità della Valdera e sicuramente mi impegno a dedicare tutte le mie energie per garantire la sicurezza e il benessere dei nostri cittadini".

Precisi e puntuali anche i propositi e gli obiettivi che il Comandante Generale intende perseguire: "Sono consapevole delle sfide che ci aspettano - dichiara Frutti - ma sono fiducioso nel talento e nell'impegno straordinario dei nostri Comandanti territoriali, ufficiali ed agenti. Il mio obiettivo principale è quello di garantire un servizio di Polizia Locale efficace, efficiente e orientato alla comunità. Lavoreremo in stretta collaborazione con le autorità locali e con le altre forze dell’ordine presenti sul territorio. In accordo con la parte politica dell’Ente nei prossimi anni mi impegnerò a concentrare la nostra azione su cinque punti cardine come il potenziamento della sicurezza cittadina con un rafforzamento delle operazioni di pattugliamento, la promozione della sicurezza stradale, l’adozione di tecnologie innovative, lo sviluppo professionale del personale e la sicurezza ambientale. Obiettivi ambiziosi - chiosa il neo dirigente, Francesco Frutti - che possiamo rendere possibili solo grazie all’impegno ed alla collaborazione di tutto il personale assegnato alla Polizia Locale dell’Unione Valdera".

E se un dirigente arriva c’è anche un dirigente che esce. Simonetta Radi ha infatti scelto di lasciare l’Unione Valdera per ricoprire un nuovo incarico. Il presidente, Mirko Terreni, e i sindaci dei comuni che fanno parte dell’Unione spendono a riguardo parole di elogio e gratitudine: "Ringraziamo sentitamente la Dirigente, Simonetta Radi, per il prezioso lavoro svolto in questi anni in cui eventi epocali hanno decisamente complicato anche la gestione degli enti pubblici. Le auguriamo nuove gratificanti soddisfazioni per il suo futuro lavorativo". La Giunta dell’Unione Valdera non ha comunque perso tempo e sta aprendo una procedura per la selezione di un nuovo Dirigente che assumerà le funzioni di coordinamento dell’ente di via Brigate Partigiane.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Valdera: il nuovo dirigente della Polizia Locale Francesco Frutti si presenta

PisaToday è in caricamento