Unione Valdera: pianificazione unitaria con il 'Piano Strutturale d'Area'

L'ente annuncia che la programmazione dello sviluppo del territorio sarà fatta in modo coordinato fra i 7 comuni

Da pochi mesi l’Unione Valdera ha celebrato il decennale della sua nascita. Ora diventa più concreto il tema della pianificazione territoriale con l'avvio del Piano Strutturale d'Area. "Si tratta - spiega l'ente - di un ulteriore salto di qualità che corrisponde anche ad una volontà politica dei sindaci e delle amministrazioni che la compongono: dopo un processo di calibrazione delle funzioni trasferite e delegate da parte dei Comuni, e dopo aver raccolto vantaggi in termini di efficienza ed efficacia dei servizi (scuola, Suap, gare, polizia municipale…), la decisione è stata quella di lavorare tutti insieme ad un unico Piano Strutturale. Uno strumento che consente di definire in modo organico le prospettive di sviluppo e di assetto, costruendo strategie motivate e di ampio respiro".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La pianificazione urbanistica sarà così coordinata fra i 7 comuni dell'Unione, ma l'intento è quello di essere aperti anche alle zone limitrofe: "Il Piano Strutturale rappresenta lo strumento ideale per intraprendere un cammino, aperto a tutti, che va oltre i confini comunali e cerca di rispondere al meglio alle esigenze di cittadini che vivono, lavorano, studiano, si curano, si divertono in Valdera. Lo farà attraverso un cronoprogramma preciso e includendo quante più persone possibili. Altro fattore essenziale sarà infatti quello della partecipazione dei cittadini e di ogni soggetto portatore di interesse. Un processo nato in seno all'Unione, ma che è dunque destinato ad allargarsi ad un serio confronto tra soggetti istituzionali limitrofi, legittimamente interessati agli esiti di questa programmazione territoriale, pensiamo ad esempio all'Unione Alta Valdera, al Comune di Ponsacco e a quello di Santa Maria a Monte. Una visione ampia e lungimirante che può portare un territorio come la Valdera a condividere unitariamente un percorso virtuoso in grado di offrire servizi di qualità e capacità di risposte adeguate a tutti i suoi cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Schianto nella notte a San Piero a Grado: muore 26enne

  • Elezioni regionali Toscana 2020, le proiezioni: Giani in vantaggio

  • Elezioni Regionali, Ceccardi sconfitta anche nella sua Cascina

  • Covid a scuola: due classi di licei pisani in quarantena

  • Coronavirus a scuola, tre studenti positivi: quarantena per compagni di classe e insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento