Giovedì, 16 Settembre 2021
Cronaca

Università, da Pisa a Boston: finanziati 5 progetti comuni per la ricerca di materiali bidimensionali

Sono cinque i progetti di ricerca selezionati nell'ambito dell'accordo tra l'Università di Pisa e il Mit di Boston che saranno ora sviluppati in collaborazione tra l'Ateneo pisano e l'istituzione accademica americana

Sono cinque i progetti di ricerca selezionati nell'ambito dell'accordo tra l'Università di Pisa e il Mit di Boston, che ora saranno sviluppati in collaborazione tra l'Ateneo pisano e l'istituzione accademica americana. I progetti  riguardano diversi ambiti dell'ingegneria e la matematica, son stati scelti tra 19 diverse proposte. I vincitori saranno finanziati attraverso rimborsi per viaggi e soggiorni che i gruppi di ricerca potranno programmare nell'università partner.

I cinque progetti riguardano lo studio delle potenzialità dei materiali bidimensionali: come il grafene e MoS2 nel campo dell'elettronica di prossima generazione e nei rivelatori di radiazioni; lo sviluppo di un gripper (una mano di robot) basato su una specie di calamita in grado di afferrare anche oggetti 'non-ferromagneticì'; attività nell'ambito del calcolo delle variazioni e delle sua applicazionii; uno studio teorico sul livello degli effetti interfacciali legati a flussi di emulsioni in mezzi porosi e lo sviluppo di scaffold che imitano il tessuto cardiaco naturale e che sono capaci di promuovere la rigenerazione del miocardio infartuato a seguito dell'impianto nel corpo del paziente.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, da Pisa a Boston: finanziati 5 progetti comuni per la ricerca di materiali bidimensionali

PisaToday è in caricamento