Cronaca

Università, progetto "Acariss": premiazione degli studenti

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Si avvicina la fine dell'anno scolastico e il progetto "Acariss" finanziato dalla Regione Toscana con il coinvolgimento della Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa per sensibilizzare gli studenti a una maggiore attenzione verso il mondo scientifico tira le somme, assegnando premi ad alcune classi degli istituti delle province di Pisa e di Lucca, che si sono cimentate anche nell’ideazione e nella realizzazione di robot. Dopo incontri dedicati all'ambiente, alla meteorologia e alla robotica arrivano i riconoscimenti: venerdì 18 maggio a Pontedera (ore 15.00 presso l'auditorium del museo "Piaggio", viale Piaggio, 7). Nell'ambito di "Acariss", Pierdomenico Perata, Prorettore Vicario della Scuola Superiore Sant'Anna, e Luca Sebastiani, docente di colture alboree, interverranno alla presentazione delle attività svolte dalle classi delle scuole secondarie della Valdera, del Capannorese e del Valdarno. In questo contesto è   anche prevista la premiazione di un concorso con le seguenti sezioni. Fotografia, con segnalazione dell'immagine con il miglior contenuto scientifico, di quella ritenuta più "bella" e di un'altra ancora giudicata la più "simpatica". Per la robotica sarà premiato il robot con il miglior design, con la più elevata funzionalità, con la finalità più originale. Per i poster: premi rispettivamente a quelli con il miglior contenuto scientifico, con la miglior storia dell’esperimento, più originale.

"Acariss" è un progetto sperimentale al suo primo anno di attività finanziato dalla Regione Toscana e coordinato dall'Istituto di Biometereologia del Cnr di Firenze; si avvale di partner di rilievo quali la Scuola Superiore Sant'Anna di Pisa e il Dipartimento di Psicologia dell'Università di Firenze. Il progetto, coordinato da Antonio Raschi del Cnr e da Annamaria di Fabio dell'Università di Firenze, è destinato agli insegnanti e agli studenti degli istituti secondari toscani, come percorso educativo sulla conoscenza dell’ambiente e sui rischi dell’inquinamento. Acariss si pone l’obiettivo di collegare il mondo della scuola con quello della ricerca, rendendo più agevole l’approccio alle discipline scientifiche. Il compito è proprio quello di far capire l’importanza della ricerca scientifica agli studenti, rendendoli soggetti attivi di sperimentazioni e di percorsi didattici. La Scuola Superiore Sant'Anna ha un ruolo di primissimo piano all'interno del progetto e ha coinvolto i suoi Istituti di Scienze della Vita e di BioRobotica.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Università, progetto "Acariss": premiazione degli studenti

PisaToday è in caricamento