menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pregiudicato sorpreso sul treno: portato al Don Bosco

All'uomo 34enne, originario del Marocco, è stata revocata la sospensione di una pena detentiva di oltre due anni

Pensava di essere al sicuro sul treno a lunga percorrenza, ma il transito dalla stazione di Pisa gli è costato il trasferimento al carcere Don Bosco. Il protagonista è un uomo di 34 anni nato in Marocco e in Italia da 9 anni, già destinatario di una pena detentiva di oltre 2 anni per una serie di reati contro il patrimonio commessi nei territori di Pisa e Lucca.

L'uomo è stato fermato nel corso di un controllo di routine degli agenti della Polizia Ferroviaria di Pisa: sul suo conto c'erano nuove azioni criminali che hanno fatto scattare la revoca della sospensione della pena: dovrà scontare il periodo residuo della condanna in carcere.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cronaca

    Covid, la Toscana passa in zona arancione

  • Eventi

    I film in uscita ad aprile su Amazon Prime Video

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento