Cronaca

Ucciso a colpi di pistola a Firenze: "Era di Pontedera, condoglianze a famiglia e amici"

Cordoglio del sindaco Simone Millozzi per il senegalese 54enne ucciso il 5 marzo sul Ponte Vespucci

Un uomo fiorentino di 66 anni ha sparato ed ucciso Idy Diene, senegalese di 54 anni. Il fatto è successo stamani, 5 marzo, sul ponte Vespucci a Firenze. La vittima, ha reso noto il sindaco di Pontedera Simone Millozzi, era residente nella città della Vespa.

"Ho appreso - ha scritto nel pomeriggio di oggi il primo cittadino su Facebook - che la vittima di questa tragedia assurda e casuale è un nostro concittadino. La città di Pontedera esprime il proprio cordoglio e si stringe intorno al dolore dei familiari e degli affetti più cari".

L'assassino, stando ai primi riscontri, aveva in mente di suicidarsi a causa della propria brutta situazione finanziaria. E' così uscito di casa con la sua pistola, regolarmente detenuta, dopo aver lasciato a casa un biglietto poi trovato dagli inquirenti dove scriveva alla famiglia della volontà di togliersi la vita. Poi il folle gesto. Il 66enne è stato infine individuato, fermato dalla Polizia e portato in questura per l'interrogatorio. Avrebbe detto agli inquirenti, in maniera confusa, che voleva sparare a qualcuno per essere portato in carcere e non gravare più sulla famiglia.

La vicenda su FirenzeToday

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ucciso a colpi di pistola a Firenze: "Era di Pontedera, condoglianze a famiglia e amici"

PisaToday è in caricamento