Cronaca

Gli ospiti del Presidio riabilitativo della Fondazione Stella Maris tornano al mare

Sabato 29 maggio è anche la data del ritorno dei familiari all'interno della struttura

Dopo otto mesi trascorsi nel perimetro del complesso edilizio e degli spazi verdi di Montalto, ieri un primo gruppetto di ragazzi del Presidio riabilitativo di Fauglia della Fondazione Stella Maris hanno fatto la loro prima uscita. Un momento tanto atteso che si è compiuto, consentendo ai ragazzi vedere il mare dopo tanto tempo. Oggi, sabato 29 maggio, sono previste le prime visite e il ritorno a casa di alcuni ospiti.

"Dopo una mattinata convulsa a livello organizzativo - spiega la dottoressa Graziella Bertini, direttrice del Presidio riabilitativo - sommersi da mail di richiesta delle famiglie per far rientrare i propri cari a domicilio nel fine settimana della prima riapertura o per venire in visita o anche per poter fare uscire coloro che non hanno questa possibilità, finalmente ieri pomeriggio eravamo pronti. Così proprio da ieri un piccolo gruppo, rispettando le norme di sicurezza per poter utilizzare i pulmini, ha fatto la sua prima uscita a vedere il mare a Tirrenia. I loro volti sono stati l’espressione della gioia e della felicità di questo momento atteso da ormai veramente da tanti mesi e tutti come sempre ci hanno stupito: nessuno ha rifiutato la mascherina e l’hanno tenuta per tutto il tempo necessario. Pit stop con colazione in pineta e ripartenza verso l’istituto".

Prosegue la dottoressa Bertini: "Oggi la prima visita di un familiare e i rientri in famiglia con le varie carte verdi, tamponi, certificati di guarigione da Covid, patto di corresponsabilità ( tutto ciò che è previsto dalla normativa sia per i pazienti, sia per i familiari)  e uscite brevi". Quanto successo è stato possibile grazie alla preparazione del team. "La procedura era già pronta da giorni - spiega la direttrice - il direttore sanitario ha descritto e prescritto nei dettagli ciò che si può fare e ciò che non si può con dovizia di particolari per anticipare ogni dubbio. Arrivato l’ok è stata inviata alle famiglie e condivisa con gli operatori e steso un calendario da parte della direzione e inviato agli interessati le autorizzazioni".

Di fatto si tornerà gradualmente a riprendere le routine di un tempo, facendo attenzione a graduare le iniziative per non stravolgere troppo repentinamente le abitudini dei ragazzi, consapevoli che momenti come questi si portano con sé elevati tassi di emozione ed eccitazione. "Voglio ringraziare - conclude la dottoressa Bertini - ancora una volta, tutti gli operatori, il nostro direttore sanitario, il team di clinici per tutto il lavoro svolto da ottobre ad oggi (bolla Covid compresa) che vi posso garantire non è mai facile, ma lo abbiamo scelto e mai ci siamo tirati indietro nello svolgerlo in scienza e coscienza sempre il nostro lavoro". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gli ospiti del Presidio riabilitativo della Fondazione Stella Maris tornano al mare

PisaToday è in caricamento