Cronaca

A Pontedera è il 'V-Day': Paola e Stella, le prime due vaccinate del 'Lotti'

Entrambe convinte di fare la cosa giusta. Entro il 13 gennaio saranno vaccinati circa 744 operatori sanitari

Sono partite alle 10 in punto del 1° gennaio 2021 le vaccinazioni del personale sanitario all’ospedale 'Lotti' di Pontedera. Tanta emozione e la sensazione da parte di tutti i vaccinandi di questa prima giornata di essere arrivati finalmente ad una svolta nella lotta contro il Covid.
Prima di iniziare con la somministrazione del vaccino il personale sanitario ha attuato tutte le necessarie e complesse operazioni di preparazione delle dosi ed ha ripercorso in un briefing tutte le procedure da compiere.
A sottoporsi per prima in assoluto alla vaccinazione al 'Lotti' è stata Paola Bertini, infermiera al pronto soccorso, che ha rivolto un pensiero, in questa giornata dal forte valore simbolico, a tutti coloro che si sono ammalati, a chi non c’è più, ai colleghi che in quest’anno sono stati sempre in prima linea. “Sono orgogliosa di appartenere alla categoria degli infermieri e sono emozionata di essere la prima a ricevere il vaccino che mi auguro ci porti fuori da questo difficile momento. Sono anche felice per tutti i colleghi, per me e per i miei familiari, in questo modo potremo tornare a vivere senza ansie e paure”.
Dopo di lei Stella Cini, medico di Pronto Soccorso, anche lei molto emozionata e convinta di fare la cosa giusta: “L’inizio della vaccinazione è una grande spinta per il futuro. Speriamo davvero che questa emergenza abbia fine e in questo frangente penso a tutti quelli che si sono ammalati, a quelli che non sono riusciti a vincere il virus e a tutti i colleghi che sono sempre stati presenti senza risparmiarsi”.

seconda vaccinata Stella Cini pontedera-2

“Nella giornata del 1° gennaio - ha evidenziato il direttore sanitario del 'Lotti' Luca Nardi - abbiamo effettuato 31 vaccinazioni, il 2 gennaio altre 48, come pure il 3 gennaio. Entro il 13 gennaio vaccineremo circa 744 operatori sanitari. Siamo convinti che il vaccino possa rappresentare un punto di svolta per l'emergenza che stiamo vivendo, ma ribadisco che è fondamentale continuare ad adottare nella vita quotidiana le misure preventive e di sicurezza”. Un ringraziamento particolare Nardi lo rivolge a tutti gli operatori, vaccinatori e vaccinati, per la loro disponibilità e professionalità. Nella prima giornata erano presenti anche il sindaco di Pontedera, Matteo Franconi, la direttrice della Società della Salute, Patrizia Salvadori, il direttore dell’area delle terapie intensive, Paolo Carnesecchi, il responsabile infermieristico, Andrea Lenzini, e un nutrito gruppo di operatori che con entusiasmo si sono misurati con la somministrazione del nuovo vaccino.

gruppo vacciantori lotti pontedera covid-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Pontedera è il 'V-Day': Paola e Stella, le prime due vaccinate del 'Lotti'

PisaToday è in caricamento