rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021

Covid, Giani: "Per vaccinare i turisti servono 50mila dosi al giorno"

Il governatore appare scettico al momento sulla possibilità di poter fornire la vaccinazione anche a coloro che si trovano in vacanza: "Con 30mila dosi riusciamo a vaccinare solo i cittadini toscani"

"Sulla fornitura dei vaccini ho chiesto che ce ne mandino di più, perché anche ieri (martedì, ndr) abbiamo somministrato 33mila dosi, ieri l'altro (lunedì, ndr) sui 30mila. È evidente che questo riusciamo a farlo con gli hub pubblici per i cittadini toscani. Abbiamo sviluppato la collaborazione con medici di famiglia, odontoiatri e farmacisti per poter somministrare una cifra di 50mila vaccini al giorno. Tutto questo, però, è condicio sine qua non per poter parlare di turisti o di altre cose". È quanto ha dichiarato ieri, a margine di un evento, il governatore della Toscana, Eugenio Giani, in merito all'andamento della campagna di vaccinazione contro il Covid.

Nella riunione di ieri della conferenza Stato-Regioni Giani sta rinnovando la richiesta al Governo di un maggior numero di dosi in modo da intensificare la campagna. "Allo stato attuale - ha sottolineato - con le dosi che ci arrivano possiamo aumentare la progressione dei vaccinati in Toscana, ma non andare oltre". Su questo punto non c'è ancora un riscontro preciso da parte del Governo: "Sono riunioni che si susseguono, ancora una risposta certa non l'abbiamo avuta".

Sullo stesso argomento

Video popolari

Covid, Giani: "Per vaccinare i turisti servono 50mila dosi al giorno"

PisaToday è in caricamento