Cronaca Barbaricina / Via Alessandro Borodin

Barbaricina, vandali nella scuola: a fuoco registri e cattedre

Ignoti hanno approfittato della chiusura della scuola nel fine settimana per introdursi nella struttura con l'intenzione di danneggiarla. Lezioni sospese: gli studenti hanno fatto ritorno a casa

I danni nella scuola (foto Matteo Del Rosso/Pisainformaflash)

Colpite dai vandali nel fine settimana le scuole primarie 'Toti' di Barbaricina. La brutta sorpresa questa mattina al rientro in classe. Ignoti sono entrati nella struttura e hanno dato fuoco a cattedre e registri. Le lezioni sono sospese e i bambini sono stati rimandati a casa. Indagini in corso.

Sul posto anche il sindaco Marco Filippeschi. "E’ un fatto gravissimo. Hanno sfregiato una scuola, un nostro bene primario, impedendo a quindici classi di fare lezione. Rappresento lo sdegno di tutti e un’amarezza molto profonda - sottolinea il primo cittadino - vedere i registri di classe bruciati e un’aula completamente annerita dall’incendio ferisce. Anche a fronte del grande lavoro educativo svolto dai dirigenti scolastici e dalle insegnanti e di una scuola in crescita. È  una ferita al cuore del quartiere. Ricordo che già nel settembre scorso vandali avevano dato fuoco al circolo Arci del Cep di via Boccherini. Voglio esprimere ai ragazzi e alle famiglie colpite la solidarietà della città".

"Ho fatto un sopralluogo. Ho visto lo sconforto di insegnanti e genitori e i danni provocati - prosegue - oltre al ripristino dell’aula più colpita si dovrà ripulire l’intero edificio dalla fuliggine. I nostri tecnici sono già al lavoro per definire dimensioni e tempi degli interventi necessari. In questo momento non abbiamo ancora certezze. Il Comune s’impegnerà con le altre istituzioni competenti perché l’agibilità possa essere restituita nei tempi più brevi".vandali scuola toti pisa-2

"Chiedo - conclude Filippeschi - che sia fatto ogni sforzo perché i responsabili dell’atto criminale siano individuati e puniti. I Carabinieri hanno fatto i rilievi e le indagini sono in corso. Ho anche parlato con maggiore Stefano Bove. So che i dirigenti scolatici hanno messo a disposizione degli inquirenti tutti gli elementi a loro conoscenza e ho chiesto loro di produrre un’informativa anche al Comune".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Barbaricina, vandali nella scuola: a fuoco registri e cattedre

PisaToday è in caricamento