Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca

Proteste e vandalismi nelle scuole, il prefetto: "Chi danneggia provoca una ferita alla comunità"

La recente mobilitazione degli studenti e i danneggiamenti negli istituti al centro della riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica

Riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica presieduto dal prefetto Giuseppe Castaldo ieri mattina, 25 gennaio. All'incontro hanno partecipato il presidente della Provincia Massimo Angori, il sindaco di San Giuliano Terme Sergio Di Maio, l’assessore alla Sicurezza del Comune di Pisa Giovanna Bonanno,  il questore Paolo Rossi, il comandante provinciale dei Carabinieri Col. Nicola Bellafante, il comandante provinciale della Guardia di Finanza Col. Giancarlo Franzese, il dirigente dell’Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana - Ambito Territoriale di Pisa dott. Giacomo Tizzanini.
Al centro dell'incontro le recenti proteste degli studenti e i raid vandalici che hanno provocato danni ingenti alle scuole pisane, in particolare all'istituto 'Matteotti'. Il prefetto, nel ricordare che il sistema scolastico è una struttura portante della nostra società, ha affermato che chi sottrae strumenti didattici o danneggia edifici provoca una grande ferita a se stesso, a tutti gli studenti e alla comunità. E’ stata anche esaminata la situazione degli immobili destinati a istituti scolastici e sono state concordate sinergie tra Comune e Provincia di Pisa.

Per quanto riguarda invece il territorio del Comune di San Giuliano Terme, il prefetto ha disposto l’intensificazione delle misure di vigilanza e controllo del territorio al fine di prevenire gli atti vandalici ed i furti, rimodulando i servizi di prevenzione anche con il concorso della Polizia locale.

       

                 

                 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proteste e vandalismi nelle scuole, il prefetto: "Chi danneggia provoca una ferita alla comunità"

PisaToday è in caricamento