Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Vandalizzata la targa in ricordo di Idy Diene, l'ambulante di Pontedera ucciso a Firenze

L'assassìnio il 5 marzo 2018. La Cgil: "E' una vergogna, vicini ai familiari e alla comunità senegalese"

Foto di Riccardo Bonelli

Vandalizzata la targa in ricordo di Idy Diene, il venditore ambulante di Pontedera ucciso il 5 marzo 2018 a colpi di pistola sul Ponte Vespucci, a Firenze, da Roberto Pirrone, poi condannato a 16 anni di carcere. Come riporta Firenzetoday la targa dedicata all'uomo è stata imbrattata con una vernice nera. A denunciare l'accaduto Potere al Popolo Firenze sulla sua pagina Facebook.

Sulla vicenda intervengono con una nota congiunta Cgil Toscana e Cgil Firenze: "Quanto accaduto stamattina é una assoluta vergogna. Siamo vicini ai familiari, a quanti hanno voluto bene a Idy ed a tutta la comunità senegalese. Le cronache di questi giorni ci raccontano di simili gesti di matrice razzista e fascista in molte città. Non sappiamo se c'è una regia o se sono eventi singoli. Quel che è certo è che serve una risposta ferma di tutte le forze democratiche a partire dalle istituzioni a cui chiediamo per l’ennesima volta di chiudere le centrali fasciste che stanno inquinando le nostre città da ormai troppo tempo. Occorre rilanciare una battaglia a viso aperto per i diritti di cittadinanza e l'accoglienza".

Foto di Riccardo Bonelli

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandalizzata la targa in ricordo di Idy Diene, l'ambulante di Pontedera ucciso a Firenze

PisaToday è in caricamento