Cronaca

Coronavirus, variante Delta al 7% in Toscana

L'assessore regionale alla Sanità Bezzini ha fatto il punto anche sulla campagna vaccinale: prenotazioni confermate fino alla prima metà di agosto

La Toscana conferma fino alla prima metà di agosto tutti gli appuntamenti legati alle prenotazioni per il vaccino anti-Covid. Si tratta nel complesso di 1,2 milioni di dosi già messe da parte. A confermarlo, come riporta l'Agenzia Dire, è l'assessore regionale al Diritto alla Salute, Simone Bezzini, nel corso della consueta audizione settimanale in commissione Sanità in Consiglio regionale. A giorni dovrebbe riaprire il portale per le prenotazioni oltre Ferragosto. E sempre per quella data è prevista la partenza della campagna di iniezioni per gli studenti, inclusi gli over 12. "L'obiettivo - chiarisce l'assessore - è coinvolgere, oltre agli hub vaccinali, anche medici e pediatri di famiglia e le farmacie".

La diffusione del Coronavirus, nel frattempo, viene tenuta sotto stretto monitoraggio. Emerge così che la temibile variante Delta rappresenta il 7% dei casi isolati, al di sotto della media nazionale, ma la sua diffusione è in aumento. Al momento, tuttavia, resta difficile capire se sia da imputare alla variante l'aumento delle infezioni registrato nelle ultime ore.


Tornando alla campagna vaccinale, dall'11 luglio cesserà l'approvvigionamento del vaccino Johnson&Johnson. L'intenzione espressa dall'assessore è quella di utilizzare le dosi a disposizione per vaccinare i senza fissa dimora. Per questa categoria è infatti difficile programmare la seconda inoculazione e dunque l'utilizzo del vaccino monodose risulta particolarmente indicato. La campagna dovrebbe partire a breve, una volta ricevuto il via libera dal Comitato etico, attivando unità mobili.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, variante Delta al 7% in Toscana

PisaToday è in caricamento