Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca Piazza XX Settembre

Comune: dalla variazione al bilancio 750mila euro per cultura, scuole e sociale

Approvata dalla Giunta la variazione al bilancio 2016. Il Comune potrà contare su circa 750mila euro in più rispetto a quelle che erano le previsioni. Dal superamento del Patto di Stabilità 'tesoretto' da 13 milioni

L'assessore Serfogli e il dirigente Sassetti durante la conferenza stampa in cui è stata presentata la variazione di bilancio

Quasi 750mila euro in più da poter investire in cultura, promozione turistica, politiche sociali ed educative. Approvata dalla Giunta comunale pisana la variazione al bilancio previsionale 2016. Questa mattina, giovedì 23 giugno, l'assessore al Bilancio, Andrea Serfogli, insieme al dirigente comunale per le Finanze, Claudio Sassetti, hanno illustrato le principali novità. "A dicembre - afferma Serfogli - abbiamo approvato il bilancio di previsione, entro il 31 luglio i Comuni hanno però il tempo per verificare ulteriormente gli equilibri economici dell'ente e, eventualmente, aggiustare qualcosina rispetto a quelle che erano le previsioni".

Rispetto ad alcuni mesi fa il Comune di Pisa potrà contare su circa 750mila euro in più. "Parte di queste risorse - prosegue Serfogli - derivano dal fondo compensativo versato dallo Stato come risarcimento per l'eliminazione della Tasi. Aver eliminato questa tassa significava, per il nostro Comune, 10 milioni di euro in meno di entrate. I soldi trasferiti dallo stato sono in realtà un pò meno cioè 9,6 milioni, noi però eravamo stati prudenti e avevamo messo a bilancio circa 9,35 milioni: questo significa che potremo contare su circa 250mila euro in più rispetto alla previsioni". Come si ricorderà questo era stato uno dei punti maggiormente contestati dal Collegio dei Revisori che, sostanzialmente, riteneva inattendibile la previsione di entrata fatta dal Comune.

Circa 350mila euro derivano inoltre da ulteriori trasferimenti statali, soprattutto per quanto riguarda il trasporto pubblico. "Anche in questo caso - afferma Sassetti - nell'incertezza del quadro economico nazionale, avevamo fatto delle stime prudenziali rispetto alle risorse che poi effettivamente sono state trasferite". Quasi 150mila euro arrivano infine da diminuzioni di spesa che riguardano diverse voci di bilancio. I 750mila euro saranno investiti dall'amministrazione in cultura (160 mila euro), promozione turistica (145mila euro), politiche educative (300mila euro) e sociali (160mila euro, con particolare attenzione per l'emergenza abitativa). "Abbiamo individuato questi settori di intervento - afferma ancora Serfogli - la Giunta definirà poi nel dettaglio le azioni concrete da realizzare".

'TESORETTO' DA 13 MILIONI. Come previsto l'amministrazione potrà anche contare su un 'tesoretto' di circa 13 milioni di euro, derivanti dal bilancio consuntivo 2015, che potrà essere utilizzato per investimenti di diversa natura. Risorse 'liberate' grazie al superamento del Patto di Stabilità e all'introduzione del Pareggio di Bilancio. "Di questi 13 milioni - precisa Serfogli - ne utilizzeremo però circa 11. Anche in questo caso si prevede di finanziare diversi interventi che vanno dal sociale allo sport, passando per le scuole ed interventi di riqualificazione urbana".

Tra i principali interventi previsti: la riqualificazione del lungarno Pacinotti per 1,3 milioni di euro; il completamento della fognatura nera a Tirrenia (1,1 milioni di euro, in questo caso il progetto è già esecutivo e sarà messo a gara nelle prossime settimane); la realizzazione della sala del commiato e del giardino delle rimembranze al cimitero di via Pietrasantina (550mila euro). Circa 500mila euro saranno destinati invece alla riqualificazione del centro di prima accoglienza di via Garibaldi, 400mila euro per lavori sul verde urbano, 300mila euro per interventi al Teatro Verdi, 230mila euro per rendere accessibile ai disabili il giardino del centro per anziani di San Zeno, 200mila euro per ulteriori interventi riguardanti la videosorveglianza, 150mila euro per interventi di superamento delle barriere architettoniche in città.

Sul versante educativo: 400mila euro verrano destinati alla manutenzione delle scuole medie cittadine e 300mila euro per scuole elementari comunali; 350mila euro infine per i lavori di riqualificazione alla scuola elementare Damiano Chiesa. Per quanto riguarda lo sport: 380mila euro saranno utilizzati per realizzare un nuovo impianto di areazione al palazzetto dello sport e 400mila euro per vari interventi di manutenzione e sostituzione di eternit nei vari impianti comunali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comune: dalla variazione al bilancio 750mila euro per cultura, scuole e sociale

PisaToday è in caricamento