Cronaca

Vecchiano, buoni spesa alimentari: come fare domanda 

Il sindaco Angori spiega che saranno assegnati "in via prioritaria a cittadini in situazione di indigenza, senza dimenticare le fasce deboli"

Buoni Spesa Alimentari per i cittadini di Vecchiano in condizioni di indigenza, disagio economico e sociale: la Giunta Comunale, attraverso un’apposita Delibera, ha disposto le modalità di accesso e fruizione per la cittadinanza di queste misure di sostegno messe a punto attraverso i fondi del Governo Centrale. "Abbiamo deciso, tra i criteri di assegnazione, di accogliere in via prioritaria le domande tutti quei cittadini che si trovano in condizioni di indigenza economica, con riguardo anche a coloro che hanno perso il lavoro proprio a causa della crisi sanitaria, e puntando a dare una mano a quei nuclei familiari dove sono presenti soggetti disabili. Contiamo di venire incontro alle esigenze di tutti i cittadini che ne hanno necessità, fino ad esaurimento dei nostri fondi che sono pari a 68mila euro", spiega il sindaco Massimiliano Angori.

La domanda al Comune può essere inviata fino al 30 aprile, tramite apposito modello di autodichiarazione disponibile sul sito del Comune nella sezione Primo Piano: qui sono disponibili anche tutte le informazioni per presentare domanda. "La Commissione Disagio del nostro Ente esaminerà le domande pervenute e contatterà i beneficiari per erogare i buoni spesa, che potranno essere utilizzati in una lista di negozi e attività vecchianesi di generi di prima necessità", conclude il primo cittadino.

Per avere supporto, informazioni o per ricevere i moduli cartacei necessari per presentare domanda, è possibile rivolgersi ai seguenti numeri telefonici: 050/859658, 3351326181.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vecchiano, buoni spesa alimentari: come fare domanda 

PisaToday è in caricamento