Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico / Lungarno Pacinotti

Luminara, birra in vetro in ceste con ghiaccio: sgominato il clan della vendita abusiva

La Polizia Municipale ha fermato un gruppo di venditori abusivi che sui lungarni, nascosti tra la folla di persone, hanno venduto alcolici senza nessun permesso e senza rispettare l'ordinanza che vietava i contenitori di vetro

Una pattuglia della Polizia Municipale alla Luminara

Una vera e propria attività organizzata che smerciava clandestinamente migliaia di bottiglie di birra sui lungarni durante la Luminara di San Ranieri, in barba anche all’ordinanza del Prefetto di Pisa, che vietava, per l’occasione, la vendita di alcolici in contenitori di vetro dalle ore 19.00 alle ore 06.00.

Verso le 21 venivano notati un autocarro ed alcune vetture sostare in via Santa Marta. Dai mezzi erano scesi alcuni uomini che, scaricate alcune migliaia di bottiglie di birra in ceste con il ghiaccio, e montate queste ultime su carrelli dotati di generatore di corrente e lampada per illuminare la strada, cercavano di avviarsi verso i lungarni.  Gli uomini della Polizia Municipale diffidavano sul nascere la squadra di aspiranti birrai clandestini a non porre in vendita neanche una bottiglia, pena il sequestro della merce e dei mezzi tecnici utilizzati.

Fingendo di abbandonare il territorio, invece, i venditori abusivi, tutti di origine napoletana, ma residenti in provincia di Modena, si mescolavano alla folla e smerciavano tranquillamente la birra ai numerosi partecipanti, molti dei quali già ampiamente su di giri, contravvenendo alle vigenti leggi sul commercio ed anche alla ordinanza prefettizia in vigore, a dispetto dei numerosi commercianti regolari.

Gli abusivi venivano allora tutti contemporaneamente intercettati dalle diverse pattuglie dislocate sui lungarni e condotti in piazza Mazzini ove si trovavano concentrati i mezzi della Polizia Municipale. Qui sono stati sequestrati le bottiglie, i carrelli e i generatori elettrici, inoltre i venditori sono stati sanzionati con una multa di 5mila euro ciascuno. Gli stessi hanno confessato di essere una vera e propria organizzazione dedita alla vendita abusiva di alcolici a basso prezzo e itinerante in ogni parte d’Italia, ove si svolgono manifestazioni di una certa rilevanza. Ultime tappe del tour Roma, Verona e Bologna. Ieri sarebbe stata la volta di Milano in occasione di alcuni concerti rock.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Luminara, birra in vetro in ceste con ghiaccio: sgominato il clan della vendita abusiva

PisaToday è in caricamento