Venerdì, 30 Luglio 2021
Cronaca Via Calatafimi

Castelfranco di Sotto, vendono prodotti pugliesi senza licenza: cinquemila euro di multa

I due improvvisati commercianti, oltre ad aver occupato abusivamente un'area pubblica, hanno messo in vendita prodotti non idonei, come constatato dai controlli dell'Asl 11, al consumo umano. La merce è stata sequestrata: verrà distrutta

Importante operazione della Polizia Municipale di Castelfranco di Sotto che, durante il mercato settimanale del lunedì, ha sequestrato un ingente quantitativo di prodotti alimentari, tra i quali formaggi, olive, biscotti e salumi, abusivamente posti in vendita in via Calatafimi.

Durante i controlli all’interno del mercato, infatti, gli agenti hanno sorpreso due persone originarie della Puglia intente a vendere prodotti tipici di quella regione, pur non avendo alcun titolo per poterli commerciare. Le due persone, oltre ad aver occupato abusivamente uno spazio nella parte del mercato destinata ai produttori agricoli, erano prive di qualunque tipo di licenza per poter commerciare su aree pubbliche.

Gli agenti hanno pertanto provveduto a sequestrare la merce posta in vendita oltre ad elevare una sanzione pecuniaria pari a cinquemila euro a ciascuno dei due improvvisati commercianti.

Una volta inventariati, i prodotti sono stati fatti visionare a tecnici specializzati della ASL 11 i quali ne hanno certificato la non idoneità al consumo umano. Pertanto non è stata possibile una loro donazione ad associazioni benefiche (facoltà concessa dalla legge regionale vigente), ma ne è stata disposta la distruzione.

“È un’attività di controllo che viene portata avanti in modo continuativo. Intervenire per colpire chi non rispetta le regole è funzione della Polizia Municipale - commenta il sindaco Gabriele Toti - ma al tempo stesso una forma di rispetto per quegli operatori commerciali che affrontano questi periodi di difficoltà con tanta determinazione rispettando le regole”.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelfranco di Sotto, vendono prodotti pugliesi senza licenza: cinquemila euro di multa

PisaToday è in caricamento