Cronaca

Vento forte: cadono alberi e tegole nel pisano

Evacuati gli ospiti di una struttura di accoglienza. Caduti dei cipressi al cimitero di Ghezzano, che sarà chiuso. Il sindaco di San Giuliano: "Oltre 40 case danneggiate"

Il centro accoglienza danneggiato. Sotto in fondo i danni a Calci, in via Don Minzoni e Piazza Verdi

Il forte vento di oggi, 31 marzo, ha determinato molte fra San Giuliano Terme, Vicopisano e Calci. Un danneggiamento fra i più gravi riguarda uno stabile in via Provinciale Vicarese 294, adibito dalla cooperativa Paim a centro profughi. Le tegole del tetto, in parte scoperchiato, sono finite a terra, occupando la sede stradale. Per sicurezza sono stati evacuati dai Vigili del Fuoco 8 adulti e 4 bambini ospitati nella struttura; alla loro sistemazione provvede la stessa cooperativa. 

Al cimitero di Ghezzano sono caduti alcuni cipressi. Il sindaco Sergio Di Maio emetterà l'ordinanza di chiusura temporanea della struttura.  Sul posto la Polizia Municipale ed i tecnici della società in-house GeSTe.

Il primo cittadino di San Giuliano ha tratto nel pomeriggio di sabato un primo bilancio: "Sono circa 40 le abitazioni con i tetti danneggiati dal forte vento che ha letteralmente spazzato le nostre frazioni. I danni più estesi ed importanti riguardano Ghezzano, in particolare la zona di via Selmi, via Grandi e via Lazzeri. Una vera e propria tromba d'aria che ha strappato violentemente tegole e gronde facendole poi ricadere sulle strade danneggiando i mezzi in sosta".

albero cimitero ghezzano

Sulla stessa linea l'allarme lanciato dalla Pubblica Assistenza di Pisa. Sono ingenti i danni alla sede della Sezione Lungarno e ad alcune attrezzature. "Nel grande piazzale retrostante - spiega l'associazione - durante l'inaugurazione che si era svolta a novembre scorso, era stata montata la tensostruttura che si usa in numerose occasioni tra cui l'EcoSagra dei Sapori Pisani. A seguito la struttura era rimasta montata per fornire un ricovero ai mezzi associativi. La tensostruttura ha subito ingenti danni che ne hanno compromesso numerose parti, tra cui i teli e alcuni montanti strutturali che si sono staccati rovinando a terra. Fortunatamente, da una prima ispezione, tutti i mezzi ricoverati sotto, una ambulanza, tre mezzi attrezzati e un'auto, nonché lo scooter del volontario che era in servizio questa mattina, sotto sono rimasti pressoché illesi. Nel pomeriggio i volontari valuteranno con più accortezza se le parti che si sono distaccate hanno creato graffi o danni alle carrozzerie, ma il bilancio poteva sicuramente essere molto più negativo. Scoperchiate anche alcune tettoie nei dintorni con numerosi detriti che si sono accumulati nel piazzale".

Nel pomeriggio di sabato, una squadra di volontari della sezione e alcuni del gruppo Protezione Civile smonteranno i resti della struttura valutando così i danni riportati.

pubblica assistenza danni 30 marzo 2018

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vento forte: cadono alberi e tegole nel pisano

PisaToday è in caricamento