Cronaca

Appalti, Liberi e Uguali su vertenza Dussmann: "Vicini ai lavoratori che rischiano il trasferimento"

Sono 6 i dipendenti dell'impianto di Sant'Ermete coinvolti nel caso

Liberi e Uguali insiste sul tema lavoro, tornando a toccare il tema degil appalti e dell'occupazione. Lo fa rilanciando il caso della vertenza Dussmann, "azienda che ha in appalto le pulizie dei treni regionali al centro di una vertenza che vede coinvolti anche i lavoratori pisani, che rischiano il trasferimento a centinaia di chilometri di distanza dalle proprie abitazioni e famiglie. Sono 6 le persone dell'impianto di Sant'Ermete a rischio".

"Abbiamo iniziato a seguire la vicenda dei lavoratori Dussmann - spiegano dal partito - grazie anche all'impegno di Simonetta Ghezzani e Paolo Fontanelli, che durante la campagna elettorale avevano incontrato una rappresentanza insieme a Nicola Fratoianni e Carlo Scaramuzzino. L'innalzamento dei toni da parte dell'azienda con l'utilizzo di personale proveniente da altri appalti, privi di dispositivi di protezione individuali adeguati e con trattamento economico diverso, per coprire lo sciopero dei lavoratori delle pulizie dei treni, e gli atteggiamenti denunciati dai sindacati nei giorni scorsi non sono accettabili. Enrico Rossi ha chiesto e ottenuto la sospensione dei trasferimenti fino a lunedì prossimo, quando ci sarà un passaggio molto importante in Regione con la convocazione dell'unità di crisi. Resta aperta la questione politica di appalti affidati ad un azienda che già in altre realtà italiane ha adottato lo stesso metodo: dopo l'affidamento dell'appalto pubblico vengono le richieste di riduzione delle ore di lavoro e il ricorso agli ammortizzatori sociali con danni alla qualità del servizio oltre che alla vita dei lavoratori".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Appalti, Liberi e Uguali su vertenza Dussmann: "Vicini ai lavoratori che rischiano il trasferimento"

PisaToday è in caricamento