Vertenza Piaggio: lavoratori incatenati alle porte della Regione Toscana

Il presidio è sostenuto dal sindacato Usb: "Chiediamo un incontro al governatore Rossi"

E' scattato il blitz stamani, 4 dicembre, alle porte del palazzo della Regione in Piazza Duomo a Firenze, dei lavoratori della Piaggio al centro di una vertenza che vede oggi senza lavoro 50 dipendenti, per anni legati all'azienda di Pontedera con contratti precari. A promuovere e sostenere l'azione è l'Unione Sindacale di Base. 

I manifestanti si sono simbolicamente incatentati all'entrata. "I lavoratori chiedono un incontro al presidente Rossi - scrive l'Usb - sosteniamo la vertenza di questi lavoratori lasciati a casa dopo anni di lavoro e sacrifici. Pretendiamo una risposta da parte di Piaggio e da parte delle istituzioni. Piaggio non rispetta gli accordi, nega il posto a chi ne ha diritto, pensa solo al profitto. Vergogna!".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Residente a Pisa in quarantena: è entrato in contatto con l'uomo positivo a Pescia

  • Coronavirus: negativi i test effettuati

  • Coronavirus: a Cisanello diversi casi in valutazione

  • Coronavirus: in Toscana due casi sospetti positivi in attesa di validazione

  • Coronavirus: le nuove misure varate oggi dalla Regione

  • Coronavirus, caso sospetto a Firenze: positivo il secondo tampone su un uomo

Torna su
PisaToday è in caricamento