Vicopisano: al via i lavori di recupero della Torre Malanima

Il cantiere partirà il 20 maggio, per un investimento della Soprintendenza di Pisa di 300mila euro. Il Comune partecipa con 40mila euro

Inizieranno mercoledì 20 maggio i lavori di recupero, da parte della Soprintendenza di Pisa, della Torre Malanima, una delle splendide 'sentinelle' del borgo di Vicopisano, costruita tra l'XI e il XII secolo, situata in via Lante poco distante da un'altra bella Torre, appena restaurata, che sarà aperta alle visite, quella dell'Orologio.

"Un’altra torre - dice il sindaco Matteo Ferrucci - un’altra preziosa parte del nostro patrimonio artistico e culturale sarà recuperata dopo il Teatro di via Verdi, le mura, la Torre dell’Orologio, il Camminamento, la Botte e, speriamo, le Cateratte Ximeniane. Il valore economico dei lavori, realizzato dalla Soprintendenza di Pisa, è di 300mila euro, l’amministrazione Comunale interverrà con 40mila euro per la pulizia e il recupero, soprattutto della parte dietro la Torre, migliorando anche il decoro urbano di via Lante, antica strada del commercio vicarese dov'è situato anche il nostro ufficio turistico, all'interno della nostra Biblioteca Comunale Peppino Impastato. Una risposta agli operatori turistici, in questo momento particolarmente complesso".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Il restauro di questa Torre medievale - aggiunge l’assessore Franchi - è il proseguimento dei numerosi lavori fatti nel borgo in questi anni. Parlo da amministratrice, ma anche anche da operatrice turistica, e sono pienamente consapevole delle notevoli complessità di questo periodo. Credo, crediamo molto nel recupero del borgo, della cura della bellezza in ogni angolo. Ci contiamo e lavoriamo assiduamente affinché tornino i turisti, italiani e quando sarà possibile, anche stranieri. Non basterà questo, ma è una cosa, la bellezza e la sua tutela, che caratterizzano il nostro territorio, su cui puntare, sicuramente peculiare e importante".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Elezioni Regionali, Ceccardi sconfitta anche nella sua Cascina

  • Covid a scuola: classi in quarantena nel pisano

  • Barman deceduto a Pontedera: annullata la Festa del Commercio

  • Coronavirus in Toscana, 90 casi in più: a Pisa 24 nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento