Case popolari di via Norvegia: "Situazione drammatica, servono interventi"

Diverse le criticità segnalate da alcuni residenti con un presidio organizzato dall’Associazione Inquilini e Abitanti Usb Pisa: "Situazione immutata da anni, siamo stanchi di essere presi in giro"

Facciate che cadono a pezzi, strade interne dissestate, infiltrazioni di acqua piovana all’interno degli appartamenti. Sono solo alcune delle criticità delle case popolari di via Norvegia denunciate questa mattina, 2 marzo, da alcuni residenti con un presidio organizzato dall’Associazione Inquilini e Abitanti Usb Pisa. "In totale - spiega una residente, Federica Duchini - sono circa 200 le famiglie che vivono nei condomini di via Norvegia. Il disagio è generalizzato e riguarda, ormai da anni, la maggior parte degli immobili, tutti costruiti intorno alla fine degli anni '70".

Il presidio odierno è stato organizzato per denunciare "le gravi problematiche del quartiere, emerse con forza dopo il guasto dell’ascensore del palazzo al numero 19". Ad appoggiare l’iniziativa anche alcuni rappresentanti del Comitato di Sant’Ermete da anni in lotta con Apes e Comune per ottenere migliori condizioni delle case popolari nel quartiere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

Video popolari

Case popolari di via Norvegia: "Situazione drammatica, servono interventi"

PisaToday è in caricamento