Lunedì, 20 Settembre 2021
Cronaca

Videosorveglianza negli esercizi commerciali collegata con le Forze dell'Ordine: firmato il protocollo

Intesa siglata fra la Prefettura di Pisa, Confcommercio e Confesercenti

Nel corso del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica di oggi, 4 agosto, è stato firmato dal prefetto di Pisa Giuseppe Castaldo, dal presidente di Confcommercio-Imprese per l’Italia della provincia di Pisa Stefano Maestri Accesi e dal vicepresidente di Confesercenti Toscana Nord Area Pisana, Gianluca Tiozzo, il 'Protocollo d'Intesa in materia di videoallarme antirapina'. Obiettivo è innalzare gli standard di sicurezza delle varie attività commerciali della provincia, valorizzando le soluzioni tecnologiche che consentono una interconnettività più rapida dei sistemi di allarme utilizzati dai commercianti e le sale operative delle Forze dell'Ordine.

Il Prefetto ha dichiarato: "La sicurezza richiede una risposta complessiva e sistematica, in grado di realizzare un’efficace rete attraverso l’integrazione dei servizi di controllo, l’impegno delle amministrazioni comunali e il coinvolgimento delle associazioni di categoria il cui ruolo è fondamentale per potenziare un sistema che concorra alla sicurezza delle imprese e degli operatori del commercio. Il protocollo in parola accresce le sinergie tra Stato ed operatori economici privati. E’ importante promuovere ed attuare interventi mirati, atti a prevenire e contrastare fenomeni criminosi nel settore economico-produttivo, già duramente colpito dalla pandemia".

Il documento si sviluppa sui medesimi criteri generali di collaborazione dell'intesa stipulata il 12 dicembre 2019 dal Ministero dell'Interno e le articolazioni nazionali di Confcommercio e Confesercenti prevedendo il collegamento dei sistemi installati presso gli esercizi commerciali, con un flusso telematico che, in caso di allarme, viene inviato direttamente alle sale operative delle Forze di Polizia.

"La firma di questo protocollo nazionale declinato su Pisa e provincia - ha dichiarato il Presidente di Confcommercio della Provincia di Pisa - è un primo, significativo passo per incrementare i livelli di sicurezza di imprese e attività commerciali, collegando i loro sistemi di videosorveglianza direttamente con le centrali operative delle Forze dell'Ordine. Confcommercio vuole essere protagonista di questa rinnovata collaborazione e sinergia con Prefettura e Questura, innestando insieme un processo di rinnovata fiducia tra imprese e autorità di sicurezza. Non è un compito facile, lo sappiamo, non ci mancano entusiasmo e coraggio per portarlo fino in fondo, così come le nostre imprese ci chiedono".

Secondo il rappresentante di Confesercenti "con la sottoscrizione del protocollo di intesa ci rendiamo disponibili a divulgare le opportunità concesse tra i nostri associati cercando di favorire l'adesione. La videosorveglianza da sola spesso non riesce a prevenire i reati ma se ben impiegata rappresenta comunque un supporto concreto alle attività di indagine. Come Confesercenti siamo in costante contatto con la Prefettura e le rappresentanze delle Forze dell'Ordine per segnalare le situazioni di insicurezza promuovendo le possibili soluzioni".

L'intesa, che ha durata triennale, sarà oggetto di monitoraggio periodico con tutti i soggetti coinvolti.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Videosorveglianza negli esercizi commerciali collegata con le Forze dell'Ordine: firmato il protocollo

PisaToday è in caricamento