Sicurezza: in arrivo dalla Regione il vigile di quartiere

A febbraio la giunta regionale aveva già dato il primo via libera al progetto che coinvolge 15 comuni. A breve partirà la sperimentazione

A Pisa arriva il vigile di quartiere. La città della Torre è infatti tra i 15 comuni selezionati dalla Regione Toscana per la sperimentazione di questo progetto, insieme a Viareggio, Firenze, Massa, Prato, Livorno, Lucca, Pistoia, Grosseto, Arezzo e poi ancora Campi Bisenzio, Pontedera, Sesto Fiorentino, Empoli e Piombino.

A febbraio la giunta regionale aveva già dato il primo via libera al progetto, stanziando 9 milioni di euro in tre anni con cui sostenere la spesa per ottanta agenti e individuando i comuni (tutti con più di 35mila abitanti) che ne avrebbero potuto beneficiare. Adesso sono stati approvati i progetti attuativi delle singole città, dove sono elencati anche i quartieri in cui i vigili opereranno. I dettagli saranno illustrati nel corso di una conferenza stampa convocata per martedì 11 giugno, alle ore 13, a Palazzo Strozzi Sacrati a Firenze, sede della presidenza della Regione. Parteciperanno il presidente della Toscana Enrico Rossi e l'assessore alla Presidenza e alla Sicurezza Vittorio Bugli.

Potrebbe interessarti

  • Piscine all'aperto a Pisa e provincia: relax, refrigerio e divertimento

  • Cambiare le lenzuola del letto è importante: vi spieghiamo perché

  • Formiche in casa: i rimedi per allontanarle

  • Solstizio d'estate: quando astronomia e riti magici si uniscono per celebrare la bella stagione

I più letti della settimana

  • Schianto nella notte in superstrada: morti due giovani

  • Autostrada A4, camper tampona un tir: morto 42enne pisano

  • Taglio del nastro per il nuovo supermercato Lidl di Pisa

  • Maxi-incidente in superstrada: un morto e cinque feriti

  • Lavoro: all’Università di Pisa si cerca un tecnologo

  • Incidente in superstrada: morte due donne

Torna su
PisaToday è in caricamento