rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Cronaca

Torna il premio 'Il Guerriero Pisano': i vincitori

Cerimonia il 10 dicembre. L'assessore Bedini: "Edizione dedicata a tutti coloro che hanno saputo promuovere e valorizzare le nostre Tradizioni Storiche"

Ritorna il premio 'Il Guerriero Pisano', riconoscimento assegnato a pisani, di nascita o adozione, e a enti, cooperative e società che operano sul territorio e che si sono distinti in vari settori, contribuendo a dare lustro alla Città. La cerimonia di premiazione si svolgerà venerdì 10 dicembre alle 17 in Sala delle Baleari, a Palazzo Gambacorti, dove questa mattina si è svolta anche la conferenza stampa di presentazione dell’iniziativa.

La Giuria dei giornalisti e delle autorità ha deciso di premiare: Agostino Agostini Venerosi Della Seta, Maria Teresa Benvenuti Rossi, Renzo Castelli, Mario Cerrai, Maria Angela Frattini, Paolo Gianfaldoni, Roberto Balestri, Francesco Capecchi, Maria Luisa Ceccarelli Lemut, Andrea Cini, Benozzo Gianetti, Umberto M. Ascani.

"Un premio - dichiara l’assessore alla tradizioni storiche Filippo Bedini - che sta diventando sempre di più un appuntamento fisso nel calendario degli eventi legati alle tradizioni storiche pisane. Questa edizione, in particolare, è dedicata a tutte le persone che nel corso della loro vita si sono distinte, a tutti i livelli, nella valorizzazione e nella promozione delle tradizioni storiche cittadine. Figure conosciutissime in città e che hanno svolto un ruolo fondamentale nel portare avanti le tradizioni della nostra storia e della nostra identità, anche nei momenti di difficoltà. A loro va questo riconoscimento da parte nostra e di tutta la città".

"Le persone che nel corso del tempo si sono dedicate alle nostre tradizioni storiche sono state tantissime - ha dichiarato Alessandro Cesarotti, presidente dell’associazione Il Guerriero Pisano. Per questo non è stato facile scegliere i vincitori del premio. Il prossimo anno, in occasione della XX edizione, cercheremo di ampliare la platea dei premiati".

"Questo premio - dichiara il vicepresidente del Consiglio Comunale, Riccardo Buscemi - vive grazie all’entusiasmo di Alessandro Cesarotti che ringrazio, insieme all’assessore Bedini e all’Amministrazione Comunale che ha saputo valorizzare questo riconoscimento. Tutte le persone premiate sono figure molto note in città, che hanno concorso a mantenere vive e  tramandare le nostre tradizioni storiche".

Giunto alla XIX edizione (nel 2018 e nel 2020 non si è svolto; nel 2021 si è svolta anche un’edizione speciale per ingraziare tutto il personale sanitario impegnato a fronteggiare la pandemia Covid-19) il premio prende il titolo da una delle imprese più entusiasmanti e gloriose della storia di Pisa repubblicana e marinara, la conquista delle isole Baleari, tra il 1113 e il 1116. Protagonista e artefice di tale evento fu il 'guerriero pisano' che con coraggio, fierezza, senso civico e straordinarie doti di soldato di terra e di mare superò difficoltà e ostacoli per quel tempo quasi sovrumani. Per questo motivo il premio ha come simbolo un guerriero pisano in costume del XII secolo riprodotto a sbalzo su lastra d’argento e dipinto a mano.

La giuria di questa edizione è composta da: Luca Ciappi (presidente della Giuria), l’assessore alle tradizioni storiche, Filippo Bedini, il vicepresidente del Consiglio Comunale, Riccardo Buscemi, il consigliere comunale Andrea Serfogli, Mirella Borghini (Edizioni ETS), Guglielmo Vezzosi (“La Nazione”), Roberta Galli (“Il Tirreno”), Giuseppe Rossi (“50Canale”), Assunta De Salvo (“Telegranducato), Alessandro Cesarotti (presidente dell’associazione Il Guerriero Pisano).

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna il premio 'Il Guerriero Pisano': i vincitori

PisaToday è in caricamento