Mercoledì, 22 Settembre 2021
Cronaca Lari

Lari, violenze sulla convivente: le aveva fratturato due costole

La vittima della ferocia di un 38enne aveva scoperto che il compagno la tradiva con un'altra donna. Sono stati due passanti ad assistere ad una delle tante scene di violenza e hanno avvisato la Polizia

Due passanti avevano notato nei pressi di Lari una ragazza che veniva picchiata violentemente da un individuo, che, poi, l'aveva fatta salire, di forza, su un'autovettura Nissan, di colore bianco, allontanatasi in direzione Ponsacco. I due testimoni avevano così avvisato la Polizia di Pontedera che, dopo una successiva segnalazione, ha diramato le ricerche del veicolo a tutte le forze dell'ordine. E' stata la Polizia di Livorno a rintracciare il veicolo nella città livornese. All'interno solo due persone, un kosovaro 38enne autore della violenza e la sua vittima, la convivente 37enne croata, mentre il complice, che era alla guida del mezzo, si era allontanato. I due sono stati identificati e la donna, dopo le cure al pronto soccorso per un lieve trauma cranico e varie contusioni, una volta dimessa, ha presentato denuncia contro il convivente raccontando tutta la vicenda.


Secondo quanto ricostruito dalla Polizia infatti, nel dicembre scorso l'uomo era arrivato addirittura a fratturare due costole alla donna. I maltrattamenti andavano avanti da un paio di mesi, da quando la trentasettenne aveva scoperto che l'uomo aveva una relazione con un'altra donna. Ma la vicenda è emersa solo nella tarda mattinata di tre giorni fa, quando appunto i due passanti hanno dato l'allarme. L'uomo è stato arrestato in flagranza di reato con le accuse di sequestro di persona, lesioni personali e maltrattamenti in famiglia e trasferito nel carcere di Livorno. Il gip di Livorno ieri ha convalidato l'arresto. (fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lari, violenze sulla convivente: le aveva fratturato due costole

PisaToday è in caricamento