Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Istruzione: l'Austria visita Pisa e la prende a modello

Una delegazione austriaca 'studia' le migliori esperienze in atto per avvicinare i ragazzi alle scienze: visite a Calci (Museo di storia naturale) e Pisa (associazione La Limonaia, laboratori Conti)

Europa e metodi d'insegnamento: Austria chiama Pisa. Un gruppo di presidi e docenti della città di Leoben ha preso visione di alcune esperienze in atto nella nostra realtà locale, facendo visita a scuole, esposizioni didattiche e musei, nell’ambito di un progetto Ue (Comenius Regio “Good PiLLS - Hands on Science”) per lo scambio di idee tese a incentivare l’interesse dei ragazzi per lo studio delle scienze, in particolare attraverso l’insegnamento laboratoriale alle elementari e alle medie.


Un’iniziativa, promossa dalla rete nazionale “Scuola Senza Zaino” e coordinata dal dottor Marco Orsi, dirigente dell’Istituto Comprensivo Lucca 5, di cui è capofila la Provincia di Pisa, che ha accolto la delegazione con l’assessore all’istruzione Miriam Celoni e il responsabile dell’Ufficio politiche comunitarie Paolo Prosperini. Nel loro soggiorno gli ospiti hanno toccato varie tappe, tra cui l’istituto “Mariti” di Fauglia; la sede dell’associazione Limonaia Scienza Viva (a Pisa), incontrando il direttore prof. Vincenzo Cavasinni; la mostra “Poliedri in pezzi”, guidati da Ornella Sebellin e Rosellina Bausani dei Laboratori Franco Conti; il Museo di storia naturale di Calci, conoscendone il direttore, Roberto Barbuti e il sindaco Bruno Possenti

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Istruzione: l'Austria visita Pisa e la prende a modello

PisaToday è in caricamento