La visita del Capo dello Stato: "Pisa è una città bellissima"

Lo ha detto sabato mattina il Presidente della Repubblica Mattarella, in visita in città per due giorni per l'inaugurazione dell'anno accademico della Normale. Saluti e applausi da parte della gente, ma anche qualche contestazione

L'arrivo di Mattarella alla Normale

"Pisa è bellissima, del resto è una città che conosco molto bene ma che ogni volta è un piacere visitare perché è molto bella". Lo ha detto questa mattina il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, durante la sua passeggiata in piazza dei Miracoli, in occasione della due giorni di visite a Pisa. Il Capo dello Stato ha raggiunto a piedi piazza dei Miracoli gremita di turisti e in molti, anche stranieri, lo hanno riconosciuto e applaudito. Dopo il breve tour, Mattarella è poi rientrato in albergo - il Grand Hotel Duomo, in via Santa Maria, dove ha alloggiato anche questa notte - per una sosta prima di recarsi in auto alla Scuola Normale dove ha assistito alla cerimonia inaugurale dell'anno accademico.

L'INAUGURAZIONE DELLA NORMALE. Il Presidente della Repubblica è arrivato in piazza dei Cavalieri intorno alle 11.30, accolto dall'applauso di un centinaio di persone che hanno poi seguito la cerimonia sul maxischermo montato in piazza. Per la Normale, a fare gli onori di casa, il direttore Fabio Beltram. Nella sala azzurra invece diverse le autorità presenti: il presidente della Regione, Enrico Rossi, il sindaco di Pisa Marco Filippeschi, i deputati Federico Gelli, Maria Grazia Gatti, Paolo Fontanelli e Maria Chiara Carrozza, il vicepresidente della Provincia di Pisa e sindaco di San Miniato Vittorio Gabbanini oltre ai vertici dell'Università, quelli militari e politici della città.

Ad inaugurare l'anno accademico, il 205° nella storia della Normale, è stato il direttore Beltram. "Nella nostra storia - ha spiegato Beltram - siamo cambiati, ci siamo aperti verso l'esterno e verso la società civile, ringiovaniti e ammodernati. L'età dei nostri professori è progressivamente diminuita". Beltram ha poi sottolineato il sesto posto a livello mondiale ottenuto quest'anno dalla Normale nell'Academic Ranking of World Universities, elaborato dalla università di Shanghai. Dopo l'intervento di Beltram ha preso la parola Donatella Della Porta, preside dell'Istituto di Scienze umane e sociali della Normale, che ha introdotto il seminario che si terrà nel pomeriggio dal titolo 'Globalization and Human Rights'.

Nessun discorso ufficiale invece dal Capo dello Stato che si è limitato a salutare tutte le autorità presenti con una stretta di mano. A margine dell'evento ha dichiarato: "Pisa con la Normale, la Sant'Anna, la Statale, con le sedi universitarie e con gli altri centri di ricerca è un polo di riferimento importantissimo per il nostro Paese. Affianca questo profilo così importante a quello industriale, turistico, alla grande presenza di studenti di Italia e non solo. Va sottolineato il grande contributo che su diversi versanti Pisa offre al nostro Paese".

Nel pomeriggio Mattarella parteciperà all'inaugurazione degli Arsenali Repubblicani e allo svelamento della targa per l'intitolazione dell'area scavi all'archeologo Khaled al Assaad, assassinato dall'Isis nella cittadella archeologica di Palmira.

LA CONTESTAZIONE DEGLI STUDENTI. Fuori circa una cinquantina di studenti si erano intanto riuniti in piazza San Frediano per contestare, con striscioni e cori, il nuovo Isee. I manifestanti chiedevano un incontro con Mattarella. Qualche momento di tensione con le forze dell'ordine quando il corteo ha provato ad entrare in Piazza dei Cavalieri. GUARDA IL VIDEO.

IERI LA VISITA A PALAZZO BLU. Ieri sera il Presidente della Repubblica ha invece visitato, a Palazzo Blu, la mostra 'Toulouse-Lautrec. Luci e ombre di Montmartre'. "La mostra è splendida e anche il museo che la ospita è un patrimonio bellissimo della città" ha detto. La visita è durata circa un'ora: a fare da 'guida' al Capo dello Stato la curatrice della mostra, Maria Teresa Benedetti, e il presidente della Fondazione Palazzo Blu Cosimo Bracci Torsi. Durante la sua permanenza a Palazzo Blu Mattarella ha 'incrociato' per le sale un gruppo di insegnanti, in visita per portare poi gli studenti a vedere l'esposizione, con i quali ha scambiato un saluto.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Toscana zona rossa, scende l'indice Rt: "Zona gialla prima di Natale"

  • Comune di Pisa: nuovi bandi per assumere un falegname, un elettricista e un agronomo

Torna su
PisaToday è in caricamento