Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza Martiri della Libertà

Visita di Renzi al Sant'Anna: si annunciano contestazioni

Gli attivisti dei quartieri popolari, in piazza già da sabato 15 ottobre per convincere i cittadini a votare 'No' al referendum, lanciano la sfida al Premier: "Si confronti con chi non crede alla sue politiche truffa"

Si annunciano contestazioni in occasione della visita di Renzi a Pisa alla Scuola Sant'Anna. Lunedì 17 ottobre il Presidente del Consiglio avrà un incontro privato con il Rettore della Scuola e alcuni alunni. In vista dell'appuntamento già da oggi, sabato 15 ottobre, è però partita anche la campagna comunicativa degli attivisti dei quartieri popolari per dire 'No' al referendum e "lanciare la sfida al Primo ministro".

"Lunedì - scrivono in una nota gli attivisti - il premier Renzi ha annunciato il suo passaggio a Pisa, presso la scuola Sant'Anna. Annunciata come visita di propaganda per il 'Sì' al referendum questa è un'occasione per fare esprimere e mostrare al Primo ministro le ragioni dei tanti 'No' che si stanno organizzando sui territori. Continua la propaganda su investimenti per le periferie, piani di assunzione in ospedali, scuole e università. Le politiche giovanili proposte dal governo non funzionano e anzi continuano a truffare chi vi partecipa: la disoccupazione giovanile rimane a quasi il 40%. Chi lavora lo fa con contratti interinali, voucher, stage e tirocini, senza nessuna garanzia, alla faccia della pioggia di finanziamenti alle aziende".

"La sanità pubblica - continuano gli attivisti - viene smantellata pezzo per pezzo, chi ci lavora è costretto a ritmi e condizioni inaccettabili. Il governo pensa a salvare le banche, senza preoccuparsi di chi in questo modo perde tutto quello che ha. Già il 29 aprile tantissimi cittadini, studenti, lavoratori e abitanti dei quartieri popolari sono scesi in piazza contro il premier, che non si è presentato. Quando c'è da confrontarsi coi cittadini svanisce come neve al sole. Per questo vogliamo che Renzi lunedì si confronti con la realtà che sta al di là delle sue retoriche, con i tantissimi No che si stanno organizzando affinché queste fregature finiscano: dire 'No' l referendum significa infatti dire 'No' a queste politche truffa".

"Da questo pomeriggio, sino a lunedì - conludono gli attivisti - saremo in piazza Santa Caterina per convincere i cittadini a votare 'No' per lanciare una sfida al primo ministro: 'per una volta non scappare e confrontati con chi ogni giorno non vive delle frottole che racconti ma prova a cambiare in meglio la propria vita e la propria città'. Diamo a tutti appuntamento a lunedì alle ore 8,00 in piazza Santa Caterina".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Visita di Renzi al Sant'Anna: si annunciano contestazioni

PisaToday è in caricamento