Casciana Terme Lari: una delegazione di sindaci della Romania in visita per scoprire la realtà termale

Il gruppo di primi cittadini ha fatto tappa alle Terme di Casciana ma anche a Lari. L'obiettivo è stringere sinergie tra i territori

Sabato mattina Casciana Terme Lari ha accolto una delegazione di sindaci dei Comuni Termali della Romania. A riceverli era presente il primo cittadino Mirko Terreni. La delegazione si è recata in visita nel territorio di Casciana Terme Lari e in altre realtà termali toscane, grazie alla collaborazione con ANCOT, l’Associazione Nazionale dei Comuni Termali italiani, di cui il Comune della Valdera fa parte.

Durante l’incontro, piacevole e cordiale, il sindaco Mirko Terreni ha dato il benvenuto alla delegazione, presentando, durante una conferenza, le Terme di Casciana e le tante eccellenze presenti nel nostro territorio.

“Sono molto felice oggi di poter ospitare la vostra delegazione - ha dichiarato il primo cittadino - perché credo che sia molto importante stabilire legami e rapporti con le realtà di altri Stati membri dell’Unione Europea, con l’obiettivo di dare corso a future sinergie e opportunità di sviluppo".
Il rappresentante della delegazione romena ha ringraziato il sindaco per l’accoglienza e ha ribadito l’importanza di future collaborazioni, anche in virtù del fatto che, in chiave europea, sempre più spesso viene richiesto di fare sistema, per raggiungere obiettivi comuni.

Durante l’incontro, molte le domande che reciprocamente sono state fatte, per conoscere da vicino le varie realtà termali presenti, le relative modalità di organizzazione dei servizi e le peculiarità delle acque.

Dopo il saluto delle Terme di Casciana, nella persona della dott.ssa Ventura e della dott.ssa Scaramuzzino, che ha illustrato con una presentazione le proprietà curative dell’acqua, la delegazione ha proseguito con la visita dello stabilimento termale e di Villa Borri, per poi continuare nel pomeriggio alla scoperta del borgo di Lari e del Castello.

La delegazione era composta dai sindaci di Băile Tușnad, Bazna, Borsec, Călimănești, Geoagiu-Băi, Vlăhița, Praid, Slănic Moldova, Sovata, Târgu Ocna, Tășnad.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Coronavirus in Toscana: 379 nuovi casi positivi

  • Bonus mobili 2021, come ottenere le detrazioni: i requisiti

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Toscana zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 16 gennaio

  • Pisa S.C., vicina la svolta: il magnate russo Knaster vuole acquistare il club

Torna su
PisaToday è in caricamento