Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Giornate FAI di Primavera, è boom: oltre 5mila visitatori a Pisa

Il bene che ha registrato il maggior numero di ingressi è l'Orto Botanico. Buona affluenza anche alla Rocca di Ripafratta

Successo in provincia di Pisa per le Giornate FAI di Primavera che lo scorso fine settimana hanno visto l'apertura straordinaria di alcuni luoghi del territorio con tanto di visite guidate grazie alla partecipazione di studenti delle scuole superiori. Sono state oltre 5200 le presenze nei beni culturali pisani, un dato che soddisfa la delegazione di Pisa del FAI.

Nel dettaglio è l’Orto Botanico Universitario il bene che ha registrato il numero maggiore di visitatori, 2.382 ingressi, per i quali gli Apprendisti Ciceroni dell’Istituto 'Pacinotti' di Pisa erano a disposizione per visite guidate ed approfondimenti. Al vicino Palazzo Quaratesi sono state 1.200 le persone che hanno deciso di visitare le sue stanze assieme agli studenti del Liceo Classico 'Galilei' di Pisa, del Liceo Artistico 'Russoli' di Pisa e del Liceo Internazionale 'Pesenti' di Cascina.

Nella provincia, nonostante il dislocamento, l’affluenza è stata altrettanto soddisfacente, 1.050 sono i visitatori che hanno potuto scoprire la Botte sottopassante l’Arno, opera d’ingegneria idraulica di Alessandro Manetti a Vicopisano, grazie ai ragazzi del Liceo Scientifico 'XXV Aprile' di Pontedera. Mentre nel comune di San Giuliano Terme, a Ripafratta, la possibilita? di visitare la Rocca ha conquistato ben 600 persone, un risultato sorprendente se si considera l’unico giorno di apertura.

giornate fai di primavera pisa 2018-2

"Numeri che noi della Delegazione FAI di Pisa non possiamo che leggere come un riconoscimento per il lavoro svolto ed un incoraggiamento per l’impegno futuro - sottolineano dall'associazione - un ringraziamento va a chi ha reso possibile l’apertura di questi luoghi: ai volontari FAI, che con passione e grinta hanno gestito questo grande afflusso di persone; agli studenti che hanno partecipato al progetto Apprendisti Ciceroni che hanno gestito le visite guidate con grandissima capacita?, sotto la supervisione attenta dei loro insegnanti; alle associazioni ed agli enti gestori, protettori e promotori dei beni, l'Orto Botanico dell'Universita? di Pisa, Alma Artis Academy, Non c’è futuro senza memoria e Salviamo la Rocca di Ripafratta".

L'appuntamento con tutti gli amici ed i visitatori delle Giornate FAI è per il prossimo autunno con tante nuove esclusive, curiose, avventurose aperture alla scoperta di Pisa e del territorio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornate FAI di Primavera, è boom: oltre 5mila visitatori a Pisa

PisaToday è in caricamento