rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca Centro Storico / Piazza Vittorio Emanuele II

La Polizia torna in piazza con 'Una vita da social' per sensibilizzare i ragazzi sui pericoli della Rete

Il truck della Polizia di Stato farà tappa in piazza Vittorio Emanuele II la mattina di lunedì 8 novembre per incontrare gli studenti pisani

Arriva a Pisa la quinta tappa della nona edizione di 'Una vita da social', la campagna educativa itinerante della Polizia di Stato che fa parte delle iniziative di sensibilizzazione e prevenzione dei rischi e pericoli della Rete per i minori, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione nell’ambito del progetto Generazioni Connesse.
Un progetto al passo con i tempi delle nuove generazioni che, nel corso delle precedenti edizioni, ha raccolto un grande consenso: gli operatori della Polizia Postale e delle Comunicazioni hanno incontrato oltre 2 milioni e mezzo di studenti sia nelle piazze che nelle scuole, 220.000 genitori, 125.000 insegnanti per un totale di 18.500 Istituti scolastici e oltre 350 città sul territorio, una pagina Facebook con 132.000 like e 12 milioni di utenti mensili sui temi della sicurezza online.

Ancora una volta la Polizia di Stato scende in campo al fianco dei ragazzi per un solo grande obiettivo: fare in modo che il dilagante fenomeno del cyberbullismo e di tutte le varie forme di prevaricazione connesse ad un uso distorto delle tecnologie,  non faccia più vittime.
L’obiettivo dell’iniziativa, infatti, è quello di prevenire episodi di violenza, vessazione, diffamazione, molestie online, attraverso un’opera di responsabilizzazione in merito all’uso della 'parola'. Gli studenti attraverso il diario di bordo https://www.facebook.com/unavitadasocial/ potranno lanciare il loro messaggio positivo contro il cyberbullismo.

Il truck di 'Una vita da social' farà tappa nella città della torre pendente la mattina di lunedì 8 novembre e sarà ubicato in Piazza Vittorio Emanuele. Gli operatori della Polizia di Stato incontreranno gli studenti delle Scuole secondarie di 1° grado e del biennio delle Superiori.
“Sin dalla prima edizione, con la sue finalità formative e la sua forza comunicativa, la campagna educativa 'Una vita da social' - afferma la dirigente del Compartimento di Polizia Postale e delle Comunicazioni per la Toscana, la dott.ssa Alessandra Belardini - raggiungendo in Toscana migliaia di studenti e con loro altrettante famiglie, ha fatto 'entrare' nelle case delicati temi quali il sexting e il cyberbullismo. E nell’importante compito di diffondere tale messaggio di prevenzione e di legalità online, la Polizia Postale e delle Comunicazioni si avvarrà per tutto il proseguo della campagna educativa nelle province della regione, della gentile collaborazione di Radio Toscana, con la quale nel corso dell’anno si è avuta già una proficua collaborazione e che trasmetterà i momenti più significativi delle tappe”.
Alla tappa pisana, interverranno atleti distinti per meriti sportivi e rappresentanti e volontari di AVIS Toscana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Polizia torna in piazza con 'Una vita da social' per sensibilizzare i ragazzi sui pericoli della Rete

PisaToday è in caricamento