rotate-mobile
Mercoledì, 6 Luglio 2022
Cronaca

Vitesco festeggia: 35 anni di attività e punta a una nuova sfida

Lo sguardo dell'azienda è focalizzato sulla produzione di componenti per le vetture elettriche

Con un grande evento che ha riunito i dipendenti dei suoi due siti in provincia di Pisa, Vitesco Technologies Italy srl, leader mondiale nella produzione di elettroiniettori per motori a benzina, ha festeggiato i 35 anni di attività. Alla festa, organizzata nello stabilimento di Fauglia erano presenti il Management Vitesco Technologies di Regensburg, le autorità locali, i rappresentanti dei sindacati e dell'Università di Pisa, oltre ad alcune importanti aziende del territorio. Nel corso dell’evento è stata ripercorsa la storia dell’azienda che, in 35 anni, ha avuto uno sviluppo crescente di dipendenti, prodotti e brevetti. La sfida attuale di Vitesco Technologies riguarda il processo di transizione dal business dei motori a combustione interna verso la produzione di componenti per le vetture elettriche. Nel 2021, Vitesco Technologies ha registrato un fatturato di 8,3 miliardi di euro e impiega circa 37.000 dipendenti in circa 50 sedi in tutto il mondo. Vitesco Technologies ha sede a Regensburg, in Germania.

La sfida in atto, legata alla transizione, ha portato l’azienda a essere annoverata tra i grandi player nazionali e per questo è uno dei più importanti interlocutori sul tema della transizione energetica. Il 'modello Vitesco Technologies' è il frutto di una significativa trama di collaborazioni con l’Università di Pisa, Confindustria e Regione Toscana che si è concretizzata in un percorso di formazione e aggiornamento delle competenze professionali per preparare 100 ingegneri e tecnici, dipendenti dell’azienda, nel campo dei motori elettrici. Nell’occasione, è stato anche firmato il rinnovo del Protocollo d’Intesa tra Regione
Toscana e Vitesco Technologies con estensione fino al 2025. La storia dell’azienda inizia nel 1987 con 9 'pionieri' impegnati nello sviluppo di un nuovo prodotto e con un solo cliente, la multinazionale Siemens, che aveva trovato sul territorio toscano competenze ed esperienze consolidate nel campo della meccanica e della meccatronica. Oggi Vitesco Technologies Italy impiega più di 900 dipendenti nel territorio pisano con le due sedi di Fauglia e di S. Piero a Grado, ha un fatturato importante e clienti in tutto il mondo.

Negli anni l’azienda ha cambiato ragione sociale e gruppo (da Siemens, a Continental e ora Vitesco Technologies), ma quello che è rimasto immutato è la 'passione' dei dipendenti, la voglia di migliorarsi continuamente e la capacità di fare squadra 'partnering' sia col territorio che con il gruppo di appartenenza. "E' con grande orgoglio che tagliamo questo importante traguardo alla presenza del nostro management e di tutti questi illustri rappresentanti del territorio nel quale siamo integrati da 35 anni - commenta Riccardo Toncelli, AD di Vitesco Technologies Italy - con tutti loro abbiamo collaborato e siamo certi che questa collaborazione continuerà e sarà fondamentale per affrontare la difficile sfida che la transizione energetica ci impone. Ma oggi consentitemi soprattutto di ringraziare tutte le colleghe e i colleghi per l’enorme contributo di competenza e dedizione che ci hanno assicurato in questi 35 anni. Senza di loro oggi non saremo qui per questa celebrazione". "Festeggiare 35 anni di stori di una industria come Vitesco Technologies Italy è un invito a guardare avanti con ottimismo - commenta Patrizia Alma Pacini, presidente dell’Unione Industriale Pisana - le sfide in atto, come sappiamo, per ogni settore della nostra industria, sono molte e impegnative; osservare il percorso intrapreso da Vitesco Technologies Italy e dal suo management con assoluta determinazione rasserena sul futuro, perché dimostra che le nostre aziende vogliono essere competitive e hanno mezzi e risorse per adattarsi alle nuove richieste del mercato e della società".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vitesco festeggia: 35 anni di attività e punta a una nuova sfida

PisaToday è in caricamento