Volantini contro l'Anpi il 25 Aprile a Montopoli: scatta la denuncia

Il sindaco Giovanni Capecchi si è rivolto ai Carabinieri per l'episodio avvenuto nel giorno della celebrazione

Volantini che accomunano l'Anpi al Coronavirus, parlando di "nostro onore" contro "la vostra eterna sconfitta", per chiudere con "Noi non abbiamo tradito!". Sono insomma chiari riferimenti fascisti, apparsi ancora più gravi per la data e dove sono stati trovati: il 25 Aprile, nei luoghi delle celebrazioni della Liberazione.

E' successo a Montopoli Valdarno. I volantini sono stati trovati affissi sull'area esterna del circolo Torre Giulia; a Marti, non lontano dal cippo in memoria di Alvaro Fantozzi in via di Musciano e proprio nei pressi del Sacrario dei Caduti, dove si è svolta la celebrazione del Comune. Il sindaco della cittadina, Giovanni Capecchi, ha annunciato ieri 27 aprile su Facebook che "insieme al presidente di Anpi Montopoli - San Miniato - Sez. 'Serafino Soldani', abbiamo presentato denuncia contro ignoti presso il Comando dei Carabinieri per i volantini gravemente offensivi. Un gesto gretto e meschino che offende tutti i cittadini, le istituzioni e la nostra Costituzione, per la quale migliaia di italiane e di italiani hanno dato la propria vita".

"Ancora più grave - insiste - è aver sfruttato l'anonimato per ledere la memoria e il significato di un luogo simbolico, durante il giorno della celebrazione di un anniversario che fa parte della nostra cultura nazionale. A nome mio e di tutta l'amministrazione comunale esprimo piena solidarietà ad Anpi, al suo presidente e a tutte le iscritte e gli iscritti: il vostro coraggio e i vostri valori sono più forti della vigliaccheria".

La consigliera regionale Alessandra Nardini condanna il gesto, parlando di una "retorica patetica e stantia che associa la Resistenza a un tradimento della Patria. Come è tipico dei fascisti si sono mossi di nascosto, con codardia, per provare ad avvelenare la comunità e la vita civile". "Atti di questo tipo - conclude - non possono essere tollerati, per questo il sindaco Giovanni Capecchi e il presidente locale dell'Anpi hanno fatto bene a denunciare l'accaduto".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Un'azione di cattivo gusto - l'ha definita il Pd di Montopoli - in barba alle disposizioni sul divieto degli spostamenti, condotta da veri vigliacchi che agiscono di nascosto. Da uomini senza onore. Siamo grati alla sezione Anpi per aver deciso di aspettare a rendere pubblica questa nefandezza denunciandola, negando così ai responsabili la soddisfazione di sporcare i festeggiamenti per la giornata del 25 Aprile. Purtroppo questi atti ci insegnano che non dobbiamo abbassare la guardia e dobbiamo tenere sempre viva la memoria di ciò che è stato affinché non si ripeta. Ora e sempre, Resistenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Elezioni comunali a Cascina: è ballottaggio tra Betti e Cosentini

  • Incidente stradale davanti allo stadio a Pontedera: muore 30enne

  • Covid a scuola: classi in quarantena nel pisano

  • Barman deceduto a Pontedera: annullata la Festa del Commercio

  • Covid in classe: cinque nuovi casi nelle scuole di Pisa

  • Coronavirus in Toscana, 90 casi in più: a Pisa 24 nuovi positivi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento