Volterra: torna il mercato in piazza dei Priori

Saranno 32 i banchi che saranno posizionati sabato 7 novembre

Sabato 7 novembre il mercato settimanale tornerà in piazza dei Priori a Volterra. A darne l'annuncio Alessio Giovarruscio, coordinatore sindacale di Confcommercio Provincia di Pisa: "Il mercato torna a casa e questa è una bellissima notizia, in un periodo in cui nubi sempre più nere si addensano sugli imprenditori, e che ci ripaga dell'assiduo lavoro che come Fiva Confcommercio abbiamo svolto fianco a fianco dell'amministrazione comunale. Qualche settimana fa, quando chiedemmo l'incontro al sindaco per parlare di questo, la premessa di un ritorno in piazza Priori era tutt'altro che scontata. Grazie alla presenza attiva e partecipe della nostra delegazione degli operatori di Volterra, Alberto Anichini e Luca Cassai su tutti, siamo riusciti ad ottenere un ottimo risultato che ci permette di guardare con un pizzico di fiducia in più l'inverno prossimo e tornare ad offrire il consueto servizio ai volterrani. Non possiamo nasconderci che le incertezze e le incognite sono moltissime, non ultime quelle del Covid, ma il segnale che tutti insieme mandiamo con questa decisione, comune, associazione e operatori del mercato, è comunque di grande fiducia, e questo nonostante qualcuno, dall'altra parte della barricata, fino all'ultimo storcesse la bocca e polemizzasse a sproposito. I fatti e il buonsenso ci hanno dato ragione, e di questo ringraziamo per la disponibilità e la capacità di ascolto il sindaco Giacomo Santi e tutto il suo staff, polizia municipale e l'ufficio commercio".

Per entrare nel merito della ricollocazione dei banchi, nel rispetto ovviamente delle normative anti-Covid, in piazza dei Priori entreranno 32 banchi, altri tre verranno ricollocati in via Roma, e un posteggio in piazza Martiri, mentre non sarà necessario riassegnare i banchi dello Sdruccioli di Piazza, di via Roma, di piazza San Giovanni e piazza Martiri.

"Da parte nostra - conclude Giovarruscio - faremo di tutto affinché questo trasferimento si svolga nel migliore dei modi e nella massima sicurezza per tutti, così da rappresentare la vocazione storica per cui sono nati i mercati all'interno dei centri: luoghi di scambio, di commercio, di animazione, di vita bella e vissuta di una intera comunità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

Torna su
PisaToday è in caricamento