Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Volterra: le telecamere di 'Sereno variabile' alla scoperta della città

Negli ultimi giorni le troupe del programma televisivo di Rai Due hanno girato il servizio che andrà in onda il 31 ottobre. Fra i temi le eccellenze dei prodotti dell’agroalimentare insieme alle bellezze artistiche e la storia della città

Una nuova vetrina importante per la cittù etrusca. Volterra sarà infatti protagonista il 31 ottobre, alle ore 17 su Rai Due, del programma televisivo 'Sereno variabile', tradizionale appuntamento che va alla scoperta dei luoghi più belli e caratteristici del nostro Paese.

Fra le eccellenze del territorio ci saranno l'agroalimentare, con i prodotti locali come sale, olio e il tartufo, più faranno bella mostra di sé le bellezze artistiche della città con la loro grande storia. "Quando qualche giorno fa sono stato contatto dalla Rai – racconta l’assessore al turismo del Comune di Volterra Gianni Baruffa – mi sono reso subito disponibile. Abbiamo dato un’offerta massima di tutto quello che abbiamo disponibile, ovviamente abbiamo talmente tanto che hanno dovuto tagliare un bel po' di cose".

"L'importante – continua l'assessore – è aver fatto una puntata di offerte e promozione per la città. Per le vie di Volterra c'erano tre troupe, quattro mezzi Rai ed oltre quindici persone tra operatori, autori e regista. Il presentatore Osvaldo Bevilacqua, che conosce molto bene Volterra, è rimasto incantato dalla città e dalle sue bellezze".

Visita e riprese le perle di Volterra: Dal Guarnacci alla Pinacoteca, dall'alabastro all’alabastraio più giovane Silvia Provvedi, al maestro alabastraio più importante Aulo Grandoli detto il Pupo. Al teatro romano con Piero Fiumi figlio di Enrico che eseguì gli scavi del ritrovamento, mostrando le foto degli scavi. Riprese all'interno del carcere e scorci dei veicoli della città. E poi ancora le tartufaie, la frangitura delle olive e la cascata di sale all'interno della salina.

"Quest'anno poi ricorre il 50esimo anniversario del film di Luchino Visconti 'Vaghe stelle dell'Orsa' – aggiunge l’assessore Baruffa – per questo abbiamo deciso di rilanciare sul grande schermo la visione di questa bellissima cisterna romana del I secolo a.C. che insieme all'assessore alla cultura Alessia Dei speriamo di potera prire al pubblico per la prossima stagione. Ringraziamo la sovrintendenza per aver supportato il progetto per le aree di sua competenza. A giudicare le bellezze cittadine a fine trasmissione saranno la studentessa della scuola alberghiera in carcere Matilde Cucini, il volterrano d'adozione Regis Desoubry e la giornalista de La Nazione Ilenia Pistolesi".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Volterra: le telecamere di 'Sereno variabile' alla scoperta della città

PisaToday è in caricamento