Cronaca

Case popolari di Sant'Ermete, voto in Commissione regionale: "Un nulla di fatto"

Insoddisfatti dall'esito dell'assemblea i 5 Stelle promotori della mozione bocciata ed una delegazione del comitato popolare in presidio a Firenze

E' stata respinta oggi, 15 novembre, la mozione in Commissione Sanità e Politiche sociali del Consiglio Regionale, promossa dal Movimento 5 Stelle e sottoscritta dai consiglieri di Sì Toscana, per affrontare gli aspetti più critici delle case popolari di Sant'Ermete. Una delegazione del comitato era presente sotto Palazzo Panciatichi, come circa un mese fa, quando la discussione fu rinviata con anche momenti concitati all'esterno della sede istituzionale. Respinta quindi anche la richiesta di esonero dal pagamento dell'affitto dalle case non a norma.

"PD e MdP - commenta il consigliere regionale M5S Andrea Quartini - si sono confermati incapaci di assumersi la responsabilità di scelte urgenti e giuste. La giunta aveva garantito una programmazione di intervento pari a 10 milioni per sanificare l'area, ma ha deliberato solo qualche milione di contributo reale, lasciando i cittadini di Sant'Ermete senza neanche la percezione di un minimo beneficio. Col nostro atto protocollato un anno fa chiedevano interventi urgenti di ristrutturazione e ripristino igienico-sanitario oltre al sostegno economico a chi vive in alloggi ERP giudicati fatiscenti dalla stessa ASL. Dopo un anno di 'melina' ancor più inaccettabile del voto contrario è il motivo dato dai consiglieri regionali di Partito Democratico e MdP: un imbarazzante 'le mozioni non servono'. Le mozioni sono l'unico modo per il Consiglio regionale di dare un indirizzo alla giunta, si leggano il regolamento del consiglio regionale. Se il Consiglio non ha alcun potere sulla giunta ce lo dicano e facciano il favore ai toscani di dimettersi in blocco per evidente inutilità".

I consiglieri regionali di Sì - Toscana a Sinistra Paolo Sarti e Tommaso Fattori: "E' una vicenda che si trascina da anni e intanto ci sono persone esasperate che vivono in abitazioni fatiscenti. Oggi la mozione nostra e dei 5 Stelle impegnava la Giunta a valutare soluzioni di buon senso e immediatamente eseguibili, come interventi di ristrutturazione e risanamento igienico e un sostegno economico alle famiglie. Il Pd bocciandola in toto dimostra ancora una volta poca sensibilità sociale alimentando le tensioni". A livello locale Rifondazione Comunista Pisa e Una città in Comune si associano al comunicato dei consiglieri regionali di Sì - Toscana a Sinistra.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case popolari di Sant'Ermete, voto in Commissione regionale: "Un nulla di fatto"

PisaToday è in caricamento