rotate-mobile
Martedì, 5 Luglio 2022
Cronaca

XXVª edizione della Gara di Programmazione della Macchina di Turing

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Il 14 maggio ha avuto luogo la finale della XXVª edizione della Gara di Programmazione della Macchina di Turing, promossa dall’Università di Pisa con il supporto del Rotary Club Pisa-Galilei. Scopo della gara quello di avvicinare gli studenti delle scuole medie superiori alla Scienza dei Calcolatori, offrendo loro un’opportunità per dimostrare e sviluppare le proprie capacità informatiche di soluzione dei problemi. La gara si è svolta in due fasi: una preselezione, alla quale hanno preso parte studenti di tutta Italia, svoltasi il 28 marzo; la finale, alla quale hanno avuto accesso le prime cinquanta squadre classificate, provenienti da svariate regioni d’Italia, ciascuna composta da due studenti.

Ai membri delle prime cinque squadre classificate, l’Università di Pisa ha offerto dieci iscrizioni gratuite nell’Ateneo, spendibili indistintamente in una qualunque Facoltà. Inoltre, le prime tre squadre hanno avuto in dono dal Rotary Club Pisa-Galilei, ormai partner della gara da quindici anni, premi in denaro per complessivi € 4.600 (2.000 ai primi; 1.500 ai secondi e 1.100 ai terzi). A conferire i premi, per l’Università di Pisa: i Prof. Antonio Cisterninto, Alessio Conte e Riccardo Guerrini; per il Rotary Club Pisa-Galilei: il Presidente Giamapolo Russo e Roberto Brogni, che da sempre segue la gara con interesse e impegno. Successo per il Liceo Scientifico U. Dini di Pisa, la cui squadra si è classificata prima, superando gli i giovani “informatici” di Latina e di Verona.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

XXVª edizione della Gara di Programmazione della Macchina di Turing

PisaToday è in caricamento