Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Confermate le zone rosse pisane, arancio rafforzato per Pontedera, Calcinaia e Santa Maria a Monte

Il presidente Eugenio Giani ha anticipato le decisioni dell'ordinanza che sarà firmata sabato mattina

Diretta social per il presidente della Toscana Eugenio Giani, su YouTube e su Twitch, nella serata di oggi 19 marzo, per annunciare i provvedimenti in materia di zone rosse per il Coronavirus in Regione. I dettagli per i singoli territori saranno specificati nell'ordinanza che Giani firmerà domani mattina, sabato 20 marzo, ma intanto ci sono novità sulle aree destinatarie di previsioni specifiche. 

Di base sono confermate le zone rosse precedenti: Prato, Pistoia e Arezzo. Al regime più restrittivo passano poi le tre zone maggiormente attenzionate negli ultimi giorni, fra cui rientra anche l'Empolese Valdelsa-Valdarno Inferiore. Sono quindi, in provincia di Pisa, in zona rossa da lunedì 22 marzo, i comuni di San Miniato, Montopoli, Santa Croce sull'Arno e Castelfranco di Sotto. Estesa l'area anche in Versilia, dove passano in zona rossa tutti e 7 i comuni dell'area viareggina. Grosseto, al pari, diventa comune zona rossa. 

Pisa presenta anche alcuni comuni che, su loro stessa richiesta, hanno adottato un regime definito "arancione rinforzato". Si tratta di Pontedera, Calcinaia e Santa Maria a Monte. Al pari, ha specificato Giani, altri comuni saranno destinatari di misure ad hoc, che saranno definite nell'ordinanza di domani, in particolare per quanto riguarda la chiusura delle scuole. In questo caso il presidente ha nominato Castellina Marittima, Santa Luce e Rosignano. 

"Sottolineo - ha concluso Giani - la capacità di dialogo nelle scelte, fra la Regione e i sindaci. E' stata deciso questo sistema a macchia di leopardo, che ha zone diverse sulla base di aree omogenee, o per singoli comuni con singoli provvedimenti con chiusura delle scuole, tutto allo scopo di arginare la diffusione del Covid-19". Giani ha anche annunciato che oggi "per la prima volta si è alleggerito il carico negli ospedali dei pazienti in terapina intensiva, un -6 pazienti dopo solo segni positivi. Ieri era stato in equilibrio fra ingressi ed uscite, oggi invece questo, pur piccolo, miglioramento. Speriamo che sia di buon auspicio".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Confermate le zone rosse pisane, arancio rafforzato per Pontedera, Calcinaia e Santa Maria a Monte

PisaToday è in caricamento