rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Economia

Accordo fra PratoInvest e Polo Navacchio per futuri investimenti

Lo scopo è facilitare l'incontro tra innovazione e business, con un occhio alla sostenibilità ambientale

Mettere in comune competenze e scambiarsi conoscenze per soddisfare i bisogni reali espressi dal sistema delle imprese tradizionali, attraverso risposte innovative e tecnologiche, ma con particolare attenzione ad investire in sostenibilità e innovazione, per avviare nuovi scenari di business. Questi gli obiettivi dell’accordo siglato tra Foresto Guarducci, in qualità di attuale Presidente di PratoInvest, con una prospettiva di allargamento alle aree produttive di Pistoia e Lucca, e Andrea Di Benedetto, presidente del Polo tecnologico di Navacchio. Il primo è un consorzio che aggrega un consistente numero di associati di Confindustria Toscana Nord, in particolare dell'area distrettuale del tessile pratese; il secondo è un ecosistema con oltre 60 PMI ad alto contenuto tecnologico, Università, Centri di ricerca, Investitori ed il link con ulteriori 150 imprese associate o presenti negli altri Poli tecnologici della Toscana costiera.

"Il nostro consorzio intende continuare e rafforzare il suo ruolo rivolto ad individuare occasioni di investimento e di business per le aziende che ne fanno parte - dichiara Foresto Guarducci, Presidente di PratoInvest - per far questo occorre avere partners che possano fornire elementi utili ad intercettare e selezionare imprese ed iniziative che hanno interesse a crescere e svilupparsi. Questo vale per tutti i settori, ma soprattutto per quelli che hanno un contenuto di innovazione da mettere a disposizione del territorio su cui operiamo. Da parte nostra possiamo offrire l’apporto di eventuali capitali necessari per tale sviluppo e soprattutto l’esperienza di chi fa impresa da tanti anni. La collaborazione con il Polo Tecnologico di Navacchio va proprio in questa direzione, ricevere input su iniziative selezionate che abbiano queste caratteristiche e fornire spunti su cui lavorare insieme per individuare percorsi utili a sviluppare start up o comunque ambiti di intervento all’interno dei quali Pratoinvest può andare ad operare".

"Siamo convinti che il digitale possa dare un vero slancio alle nostre imprese manifatturiere - afferma il presidente del Polo tecnologico di Navacchio, Andrea Di Benedetto - ma per farlo deve rispondere ai bisogni espressi dalle imprese che rappresentano le migliori tradizioni del nostro territorio. Grazie alla collaborazione con PratoInvest possiamo favorire queste risposte facendo incontrare le imprese tradizionali da un lato e i talenti dell’innovazione tecnologica dall’altro e avviare un percorso di innovazione efficace e costante nel tempo, attraverso l’attivazione di progetti strategici per la crescita del business, la costruzione di un network stabile con le startup digitali e il sistema della ricerca".

Tra le linee guida dell'accordo di collaborazione l'attività di trasferimento tecnologico, l'organizzazione di incontri, seminari e workshop, l'attività di ricerca partner per la presentazione di progetti innovativi e focus group dedicati all'innovazione e al trasferimento tecnologico. Opportunità di servizio e d’investimento offerte dall'ecosistema toscano dell’innovazione, per la crescita di competitività delle imprese nella trasformazione digitale e transizione ecologica. Per l'ecosistema del Polo Tecnologico PratoInvest potrà rappresentare un interlocutore a cui proporre progetti di Open Innovation che possono avere ricadute importanti sia per le aziende innovative che per le realtà industriali del territorio pratese.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accordo fra PratoInvest e Polo Navacchio per futuri investimenti

PisaToday è in caricamento